Campionati Regionali U17, Polisportiva Santa Maria nel Girone A

La Polisportiva Santa Maria U17 guidata da mister Mario Cerullo è pronta a scendere in campo per quanto riguarda i campionati regionali, grazie anche in questo caso alla sinergia con la Metis Academy. I giallorossi, infatti, sono capitati nel girone C dove affronteranno numerose compagini giovanili importanti come la Cavese. Di seguito, ecco il quadro completo della situazione:

GIRONE A: Monteruscello, F.C. Caruso, Gescal 2008, F.C. Fenix, Oasi Giovanni Carinola, S.G. Sporting Club, Centro Ester SSD, Polisportiva Santa Maria Cilento, F.lli Lodi, Oratorio Don Guanella Scampia, R.D. Internapoli Kennedy, Sant’Agnello Promotion, Cavese 1919.

 

Campionati Regionali U15, Polisportiva Santa Maria nel Girone C

La Polisportiva Santa Maria U15 guidata da mister Damiano Calabrese è pronta a scendere in campo per quanto riguarda i campionati regionali. I giallorossi, infatti, sono capitati nel girone C dove affronteranno numerose compagini giovanili importanti come la Juve Stabia. I giallorossi del Cilento affronteranno questo importante torneo regionale grazie alla straordinaria collaborazione, siglata durante la scorsa estate, con la Metis Academy.

 

Di seguito, ecco il quadro completo della situazione:

GIRONE C: Oasi Giugliano, Juve Stabia SRL, Di Roberto, Sporting Club Picentia, R.D. Internapoli Kennedy, Santa Maria Assunta, Polisportiva Santa Maria Cilento, Virtus Junior Napoli SRL, Albanova Calcio, Puteolana 1909, Real Casarea, Juve Domizia.

 

 

Poker Polisportiva, vittoria contro l’Eclanese

Quattro su quattro per la Polisportiva S.Maria che supera l’Eclanese, rimanendo così in vetta alla classifica a punteggio pieno del girone B d’Eccellenza. Nel 3 a 1 finale, maturato allo stadio Carrano, contro gli irpini del tecnico Facchino, tutte le marcature, dopo la prima frazione a senso unico a tinte giallorosse, arrivano nei secondi quarantacinque minuti. Il match ha visto, per decisione della società giallorossa, l’intero incasso devoluto in favore di Chicco, il bimbo di Stella Cilento colpito da una grave patologia. Primo squillo del match all’8 in favore della Polisportiva, resasi pericolosa con Margiotta, che gira alto di testa un traversone di De Sio proveniente dal versante destro del campo. Dopo quattro minuti giallorossi vicino al vantaggio: Simonetti recupera palla sulla trequarti campo avversaria e scaglia un tiro velenoso in porta. Dal calcio d’angolo seguente Fariello svetta più alto di tutti costringendo all’intervento ancora l’estremo difensore ospite. I cilentani, dopo meno di sessanta secondi, si rendono pericolosi con De Sio, che con un tiro-cross impensierisce ancora Asta. La pressione dei padroni di casa continua al 20’: Fariello apre sulla destra per Gargaro che pennella uno spiovente al centro dell’area piccola dove Margiotta manca per pochi centimetri l’appuntamento con la rete. Al 22’ è, invece, Cherillo a provare a portare in vantaggio i suoi, ma nemmeno la conclusione dell’esterno offensivo di Pirozzi risulta precisa. L’assedio continua al 24’: Capozzoli rientra dalla destra verso il centro del campo prima di scagliare il suo mancino che fa la barba al palo.

 

Per gli ospiti Di Blasio, alla mezzora, ci prova direttamente da corner spedendo il piazzato direttamente sull’esterno della rete. Azione arrembante al 36’: i giallorossi provano a scardinare la retroguardia irpina arrivando alla conclusione con Cherillo, che alza di meno di mezzo metro sopra la trasversale difesa da Asta. A quattro minuti dalla fine del primo tempo sempre Gargaro, dalla destra, scodella una palla in area sulla quale Margiotta non trova la giusta deviazione. Il centravanti giallorosso sfiora il vantaggio prima di rientrare negli spogliatoi: il numero nove dà potenza alla sua battuta a rete che diventa un assist per Capozzoli che in tuffo manca di un nulla la deviazione vincente. La ripresa si apre con lo stesso scenario del primo tempo, con una Polisportiva riversata in pianta stabile nella metà campo avversaria: al 6’ Margiotta, due volte, e Fariello impegnano, nel giro di pochissimo, il numero uno di mister Facchino, strepitoso in particolare nella prima delle tre parate che inchiodano il parziale sullo 0 a 0. Al 14’ Cherillo su calcio piazzato impegna Asta, decisamente il migliore in campo, pronto nella chiusura alla sua sinistra.

 

Il parziale cambia al 16’ quando Margiotta realizza, spiazzando Asta, dagli undici metri la massima punizione concessa dal direttore di gara D’Andria di Nocera Inferiore per l’intervento scorretto all’interno dei sedici metri di Mazzariello. Per i cilentani arriva da lì a poco il meritato raddoppio che mette in ghiaccio il match: Capozzoli e Margiotta, al limite, aprono il varco per l’inserimento di Cherillo, che anticipa, al 24’, l’uscita di Asta incrociando sul palo più lontano. L’Eclanese in pratica alza bandiera bianca al 29’: Pellegrino, entrato nel corso del secondo tempo al posto di De Sio, serve Coulibaly, che di piatto buca così per la terza volta Asta. I padroni di casa abbassano la pressione incassando, alla prima vera occasione irpina, la rete del 3 a 1 siglata da Cataruozzolo, che a 10’ dal termine dribbla Papa prima di depositare in porta. Azione da applausi a due dal termine: Pellegrino arriva sul fondo mettendo un fendente sul secondo palo dove Margiotta esegue una sforbiciata che manda in estasi il Carrano, ma Grasso salva i suoi. negando a Margiotta una rete da antologia. Nei cinque di recupero non succede più nulla, la Polisportiva vince e convince mantenendo la leadership solitaria del girone.

IL TABELLINO

Polisportiva S.Maria 3-1 Eclanese
Pol.S.Maria: Papa, Gargaro (Rizzo 28′ s.t.), Bravaccini, Coulibaly, Fariello, Itri, De Sio (Pellegrino 11′ s.t.), Simonetti, Margiotta (Silo 48 s.t.), Capozzoli (D’Angolo 31′ s.t.), Cherillo (Della Torre 28′ s.t.) . A disp: Merola, Paragano, Chiarello, Morena, Rizzo, Della Torre, Pellegrino, D’Angolo, Silo. All. Cavaliere (Pirozzi squalificato)

Eclanese: Asta, Iannella, Grasso, Saginario ( Cavotta 36′ s.t.), Capone, Esposito (Annese 30′ s.t.), Attanasio (De Ioanna 33′ s.t.), Mazzariello, Cataruozzolo, Tammaro (Della Valle 20 s.t), Di Blasio G. A disp: Perriello, Della Valle, Annese, Cavotta, De Ioanna, Napolitano, Esposito M., Di Blasio F., DI Fronzo. All. Facchino.

Arbitro: D’Andria di Nocera Inferiore Assistenti: Pone-Angelillo

Reti: Margiotta 16′ s.t., Cherillo 24′ s.t. , Coulibaly 29′ s.t., Cataruozzolo 35. s.t.

Ammoniti: Attanasio, Coulibaly, Cherillo, Itri, Mazzariello, Esposito A. Recupero: 1′ p.t.-5’s.t. Spettatori: 450 circa

 

Juniores, Ivan Solimeno: “Ringrazio la società. Lavoriamo per creare futuro alla prima squadra”

Dopo la prima squadra e l’attività di base, è tempo di scendere in campo anche per la Juniores della Polisportiva Santa Maria. Lo scorso anno, i ragazzi guidati da mister Di Filippo, disputarono un’ottimo campionato, tanto da arrivare fino ai playoff per poi arrendersi solamente di fronte al Faiano. Quest’anno, invece, alla guida della squadra c’è Ivan Solimeno, reduce da un buon campionato disputato con la categoria 2005. “Il primo impatto è stato positivo – ha dichiarato il mister – perché in passato ho già avuto modo di allenare persone adulte nei campionati di Promozione ed Eccellenza. C’è tanta disponibilità da parte dei calciatori a lavorare con impegno e professionalità.”

Sensazioni positive per Solimeno, per via di un gruppo che crescendo può regalare belle soddisfazioni: “Io credo molto nel lavoro, e se durante la settimana ci si sacrifica prima o poi qualcosa viene fuori. Ho delle sensazioni positive per questa stagione, ma l’obiettivo principale è trasmettere il mio credo calcistico a questa squadra. Stiamo modellando la rosa seguendo un criterio dal punto di vista tecnico-tattico che vada incontro anche alla linea della prima squadra.”

Costruzione della rosa in sintonia con la società: “La nostra squadra viene divisa in due tronconi perché si aggregano a noi quegli Under che durante la partita domenicale non vengono impiegati da mister Pirozzi. Abbiamo costruito questa squadra insieme alla società seguendo un’idea ben precisa. Il mio obiettivo è quello di far crescere questo gruppo, e fare in modo che qualche ragazzo possa salire in prima squadra.”

La squadra è quasi pronta, così come il campionato: “Non possiamo fare una definizione ben precisa al campionato. Quello che voglio davvero è dare una mia identità alla squadra, attraverso tanto lavoro durante il microciclo settimanale. Ovviamente mi auguro di ottenere qualche risultato, ma quello più grande è quello di far crescere questo gruppo con l’obiettivo anche di portare elementi interessanti alla prima squadra. Poi, se dovessimo fare una stagione che ci dovesse premiare anche sotto l’aspetto risultato-classifica, è ovvio che saremo tutti ancora più contenti. Ci metterò tanto impegno, passione e lavoro, poi nel calcio si sa che sarà il campo a parlare.”

Solimeno, infine, conclude facendo una panoramica sulla sua lunga permanenza nel mondo giallorosso: “Questa è la mia quarta stagione a Santa Maria. Sono estremamente contento di ciò che mi è stato messo a disposizione dalla società. Non posso far altro che ringraziarla per tutto. Mi trovo molto bene, e mi auguro che la mia permanenza in questa società duri ancora per tanti anni.”

foto di squadra stagione 2018/19

Polisportiva Santa Maria in campo per Chicco

La Polisportiva Santa Maria aderisce alla maratona di solidarietà, organizzata dal Comune di Castellabate, per sostenere Chicco, il bambino di Stella Cilento affetto da una grave malattia.

La società cara alle famiglie Tavassi-Carrano ha deciso, infatti, di devolvere l’incasso del prossimo match casalingo contro l’Eclanese, in programma sabato 28 settembre alle ore 15.30 presso il campo sportivo “Antonio Carrano” di Santa Maria di Castellabate, alla famiglia del piccolo Chicco al fine di aiutarlo a sostenere le cure migliori.

Per quest’occasione, quindi, la società ha deciso di sospendere ogni accredito, ad eccezione di quelli riservati alla stampa e agli organi federali. Il costo del biglietto sarà sempre di 5€ per gli uomini, mentre per le donne (solitamente gratuito) sarà di 2€. I possessori dell’abbonamento, altresì, potranno versare un’offerta a proprio piacimento presso il Gazebo Point presente all’esterno della segreteria dell’impianto sportivo cilentano.

L’incasso complessivo sarà consegnato alla famiglia del piccolo Chicco il giorno successivo, domenica 29 settembre, nell’ambito della maratona no stop di solidarietà organizzata dal Comune di Castellabate.

 

Non c’è due senza tre, la Polisportiva espugna Angri

Prova di maturità ampiamente superata dalla Polisportiva Santa Maria che espugna il “Novi” di Angri per 0 a 1. I giallorossi meritano ampiamente la vittoria sfoderando un’ottima prestazione contro un avversario non semplice da affrontare come l’Angri. La cronaca. Partenza forte dei giallorossi che subito si presentano minacciosi dalle parti di Calabrese. Capozzoli lascia sul posto un paio di avversari e serve Cherillo, il palo gli nega la gioia del vantaggio. Impatto positivo per i giallorossi che sfiorano nuovamente il vantaggio al 5’ con un’inzuccata di capitan Fariello, sugli sviluppi di un corner, bloccata da Calabrese. Primo acuto dell’Angri all’11’ con D’Andrea, Grieco risponde con i pugni.   È ancora la Polisportiva Santa Maria a mantenere il pallino del gioco nei primi minuti. Capozzoli, al 14’, lascia sul posto un avversario e lascia partire una conclusione che trova pronta la risposta di Calabrese. Dopo una serie di corner collezionati dai padroni di casa, la Polisportiva si riaffaccia in avanti con una rovesciata di Margiotta, servito da Cherillo, bloccata dal portiere angrese. Ancora una buona trama offensiva intorno alla mezz’ora con Rizzo e Della Torre, la conclusione di Cherillo è però imprecisa. La supremazia giallorossa è premiata al 43’ quando Capozzoli è ancora devastante sulla sua fascia dove salta un uomo e serve al centro l’occorrente Cherillo che gonfia la rete per il vantaggio giallorosso (0-1). Sessanta secondi dopo potrebbe arrivare anche il raddoppio con Margiotta servito dal solito Capozzoli. La Polisportiva riparte forte nella ripresa: bella trama d’attacco e conclusione di Della Torre che termina non molto distante dalla porte avversaria. I padroni di casa ci provano al 4’ con Di Palma, il suo tiro di spegne fuori. Dalla parte opposta, al 12’, ci prova senza fortuna De Sio. Punizione per l’Angri al 16’, Tarallo calcia sul fondo. La Polisportiva quando attacca fa sempre male. Lo dimostra anche al 19’ quando Loreto Michele è costretto a immolarsi su un tiro ravvicinato di De Sio. La fase centrale del match non regala particolari sussulti. L’Angri prova ad alzare il pressing, ma la Polisportiva regge bene. Al 34’ tentativo di  Simonetti bloccato da Calabrese. Al 44’ potrebbe chiudere i conti Margiotta, ma para Calabrese. Nel finale, brivido nell’area piccola giallorosso, ma un colpo da felino di Grieco fa inchiodare il risultato finale sullo 0 a 1.

Il tabellino

Angri 0-1 Polisportiva Santa Maria

Angri: Calabrese, Ferrara, Di Palma (20’ st Visciano), Marino G., Loreto A. (34’ st Terracciano), Loreto M., D’Andrea, Coppola, Marino A., Ascione (7’ st Tarallo), Nunziata. A disp.: Monaco, Terraciano, Barone, Montuori, Cartella, Visciano, Masi, Coraggioso, Tarallo. All. Gargiulo.

Polisportiva Santa Maria: Grieco, Gargaro, Rizzo, De Sio, Fariello, Chiariello, Della Torre, Simonetti, Margiotta, Capozzoli (32’ st Itri), Cherillo (33’ st Pellegrino). A disp.: Merola, Paragano, Itri, Landolfi, Bravaccini, Morena, D’Angolo, Pellegrino, Silo. All. Cavaliere (Pirozzi squalificato)

Arbitro: Giuseppe Costa di Catanzaro (Roselli-Riccardo)

Reti: 43’ pt Cherillo.

Note: spettatori circa 700. Ammoniti De Sio, Chiariello, Ferrara.

 

Attività di Base, le parole di Di Giaimo e Giannella: “Organizzazione e lavoro alla base di tutto”

piccoli amici

La nuova stagione calcistica del settore giovanile della Polisportiva Santa Maria entra sempre più nel vivo. Quest’oggi ci soffermiamo sull’Attività di Base, categoria di vitale importanza per la crescita tecnica e umana del singolo bambino. Come già ribadito in più occasioni, il fruttuoso laboratorio giallorosso è sotto la supervisione di Domenico Giannella e, da quest’anno, anche sotto l’esperienza di Luigi Di Giaimo, ex calciatore che in passato ha vestito le maglie di Salernitana, Nocerina e Paganese, oltre a riconfermatissimo Antonio Spinelli. “Tutto procede bene – ha dichiarato Di Giaimo – . I ragazzi rispondono bene anche dal punto di vista delle motivazioni. Vogliamo sempre migliorare, e lo faremo attraverso l’organizzazione del lavoro e dei tecnici. Il nostro obiettivo è quello di arrivare a fare un’ottimo lavoro sotto l’aspetto tecnico e atletico oltre che umano per la crescita dei nostri piccoli atleti. Con il Presidente Tavassi e il direttore Guariglia abbiamo parlato di “anno zero”, ma con un progetto triennale di lavoro e sviluppo per il futuro. Mi auguro di raggiungere ottimi risultati.”

piccoli amici

È molto importante che i bambini abbiano l’opportunità di divertirsi – ha aggiunto, invece, Giannella -. Vanno loro dati il tempo e l’opportunità di sbagliare e capire. In ogni fase del loro percorso sportivo vanno aiutati con pazienza a comprendere e sviluppare le loro doti e le loro caratteristiche. Questi sono, infatti, gli obiettivi principali che uno staff attento e scrupoloso mira a raggiungere e dopo, solo dopo, si possono programmare obiettivi di natura prettamente calcistica. I risultati, intesi come vittorie sul campo, sono sicuramente un traguardo ma successivo a tutte le altre fasi evidenziate in precedenza e da raggiungere solo ed esclusivamente nei campionati agonistici. La Società è decisa a sviluppare un progetto, non solo sportivo, che punta alla qualità e non alla quantità, attraverso il lavoro di personale altamente qualificato in ogni settore, offrendo opportunità a 360° importanti e sempre più al servizio delle famiglie e dei giovani atleti.”

Intanto, prosegue fino al 27 settembre il periodo di prova per tutti i nati tra il 2007 e il 2014. Gli appuntamenti sono al campo sportivo “Carrano” nei giorni stabiliti di lunedì, mercoledì e venerdì, mentre allo “Sporting Club” di Agropoli nei giorni stabiliti di martedì e giovedì.

Clicca sotto per gli orari:

 

 

Zampata di Margiotta, Santa Maria a punteggio pieno

Seconda vittoria consecutiva per la Polisportiva Santa Maria che al “Carrano” batte la Scafatese per 1 a 0 grazie alla rete messa a segno all’inizio della ripresa da Margiotta. Prima del fischio d’inizio, il presidente Francesco Tavassi ha deposto, in tribuna, un fascio di fiori al posto N.27, quello che aveva scelto Giuseppe Piccirillo, da sempre innamorato dei colori giallorossi e purtroppo scomparso nei giorni scorsi. Insieme a lui i familiari del nostro caro e amato tifoso. La società giallorossa ha voluto ricordare, prima del match, anche un altro storico tifoso nonché ex calciatore della Polisportiva, Gerardo Di Sessa, anch’esso purtroppo deceduto nei giorni scorsi. Il match parte su ritmi forsennati, grazie a due formazioni che giocano completamente a viso aperto. Al 6’  ci prova Siciliano su piazzato: il 10 ospite, tra i più attivi dei suoi, colpisce prima la barriera trovando poi solo una deviazione in angolo. La risposta della Polisportiva arriva al 12’ quando l’asse Capozzoli-De Sio costringe al primo intervento Sorrentino, estremo difensore dei canarini. Al 14’ panico nell’area della Scafatese, dove nessuno della squadra di casa è lesto nell’approfittare di un pallone che vagava pericolosamente in area, sul ribalatamento opposto la squadra guidata da Di Nola ci prova senza creare grossi grattacapi a Grieco. Al 17’, Capozzoli, fulmineo in contropiede, apre uno spazio sul quale De Sio è poco preciso nella sua conclusione. Al 29’, sugli sviluppi di un corner, Siciliano non trova la coordinazione adeguata in area giallorossa, mentre sul fronte opposto D’Angolo al 32’ su piazzato impegna Sorrentino. Polisportiva ancora pericolosa al minuto 35’ quando una bella occasione nata sul lato sinistro non viene finalizzata a dovere dagli avanti cilentani, e trenta secondi dopo, nell’altra area Liccardi è, invece, tenero nella sua battuta a rete che vede attento Grieco all’intervento. Al 41’  show di Margiotta che esegue una sforbiciata in stile beach soccer che termina di poco sul fondo: sul corner seguente è Fariello a mancare di poco l’appuntamento con il punto del vantaggio.  Simonetti, al 45’ di gioco, dà forza e precisione al suo tiro dove ci vuole il miglior Sorrentino per evitare guai peggiori. La ripresa si apre, al 6’, con il vantaggio locale firmato Margiotta: il centravanti agropolese, dopo la risposta prodigiosa di Sorrentino, ribadisce in rete dall’interno dell’area di rigore portando meritatamente avanti i cilentani (1-0). Dopo l’1 a 0 i ritmi calano, visto il caldo asfissiante presente allo stadio “Carrano”, e la Polisportiva bada a tenere il punto di vantaggio. Al metà della seconda frazione Scafatese in dieci: Lauro commette fallo su D’Angolo, lanciato in contropiede, l’arbitro estrae il secondo giallo verso il numero due ospite lasciando i canarini in dieci. Pochi secondi prima della mezzora Itri alza, pericolosamente evitando l’intervento avversario, oltre la traversa un traversone insidioso proveniente dal lato destro. Al 32’ Coulibaly, appena entrato in area, non riesce a dare precisione al suo destro, che si perde sul fondo. Capozzoli si rivede a cinque dal termine, quando in progressione non riesce a dare forza al suo destro, bloccato da Sorrentino. Il finale è condizionato da un lungo parapiglia dove il direttore di gara, dopo aver espulso Coulibaly e Iovinella fatica a sedare gli animi in campo. In pieno recupero D’Angolo impegna severamente l’estremo difensore avversario, graziato sulla respinta da Margiotta. L’ultima occasione del match arriva al minuto 95 è De Marco, da poco entrato, a provare dai 25 metri la conclusione potente che però viene neutralizzata da Sorrentino. La Polisportiva vince così al suo esordio in casa in campionato.

 

IL TABELLINO

 

Polisportiva S.Maria 1-0 Scafatese 

Polisportiva S.Maria (4-3-3): Grieco, Gargaro, Rizzo, De Sio, Fariello,  Itri, Coulibaly, Simonetti, Margiotta (52’ st Pellegrino ), Capozzoli (50’ st De Marco), D’Angolo (49’ st Della Torre). A disp: Papa, Bravaccini, Chiariello,  De Marco,  Morena, Della Torre, Cherillo, Silo.

Scafatese (4-3-3): Sorrentino, Sannino, Lauro, Tartaglione ( 27’ st Esposito), Iovinella, Signore (11’ pt Ayari), Carfora, Avino (Rossi 54′), Manzo ( 37’ st Cibele), Siciliano, Liccardi. A disp: Guadagno, De Falco, Ayari, Rossi, Bennsib, D’Apice, Esposito, Cibele, De Caro.

Arbitro Matteo di Sala Consilina 

Assistenti:  Barbaria-La Regina

Reti:  6’ st Margiotta

Note: Ammoniti:  Sannino, Gargaro, Coulibaly. Espulsi:  22’ st Sannino, 41’ st Iovinella e al 44’ st Cuolibaly. Recupero: 2’ pt e 8’ st . Spettatori: 400 circa.

 

Stadio “Carrano”, gestione sicurezza durante le gare casalinghe affidata alla DR Security

La Polisportiva Santa Maria è lieta di annunciare di aver raggiunto l’accordo con la DR Security di Roberto Dinacci per il servizio vigilanza Steward, relativamente al campionato di Eccellenza girone B 2019/20, da attuare presso lo stadio Comunale “A. Carrano” di Santa Maria di Castellabate in occasione delle gare casalinghe.


La DR Security di Roberto Dinacci offre una vasta gamma di servizi per la sicurezza e la vigilanza, tra i quali: servizio hostess, transfer, guardia diurna e notturna, servizio di portierato, sicurezza eventi, reception.

Inoltre, qualora richiesto, può fornire servizio di guardia giurata armata in collaborazione con istituti di vigilanza qualificati in ambito locale – regionale – nazionale.

La DR Security, inoltre, effettua servizio Steward relativo all’ Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, ai sensi del decreto del Ministero dell’ Interno n.8 dell’ 8 agosto 2007.

Per ulteriori info si può consultare: www.ladrsecurity.it

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this