Stadio “Carrano” candidato al bando “Sport e Periferie” 2020

Il progetto finalizzato a rendere il campo sportivo “A. Carrano” di Santa Maria di Castellabate una struttura polivalente e più capiente è stato ridefinito per la partecipazione al bando 2020 “Sport e periferie” del CONI. L’importo stimato dei lavori di ampliamento e adeguamento è di circa 690.000 euro, somma che verrà ricercata intercettando tali fondi per 500.000 euro e cofinanziando la restante parte con risorse comunali. Con il progetto, realizzato d’intesa con la Polisportiva Santa Maria, si prevedono efficientamenti, miglioramenti e manutenzioni straordinarie, andando così ad incidere positivamente sul percorso già avviato di rinascita e di evoluzione generale della struttura sportiva. Il Sindaco f.f., Luisa Maiuri, dichiara in merito: «Il campo sportivo Carrano è ormai diventato una realtà di grande interesse, soprattutto dopo la promozione in serie D della squadra locale. Nell’ottica di questo salto di qualità, abbiamo voluto sposare la pianificazione della SSD Polisportiva Santa Maria Cilento candidando tale importante progetto al bando CONI».

POLISPORTIVA SHOW, I CILENTANI REGOLANO ANCHE IL ROCCELLA

Due reti di Tandara e Roccella al tappeto. La Polisportiva vince il match contro la compagine calabrese, portandosi a 11 punti in classifica. Vittoria meritata per la squadra di mister Esposito che trova il secondo successo consecutivo dopo i tre punti ottenuti in terra siciliana contro il Paternò. La prima occasione di gara, all’ottavo, è di marca giallorossa. La pressione cilentana viene subito premiata dalla rete di Tandara. Al 10’, infatti, il calciatore classe 1998 supera Commisso con un tap-in vincente dopo la traversa colpita da Mansi, tra l’altro costretto ad uscire poco dopo a causa di un infortunio. La risposta ospite giunge sempre su piazzato con Carrozza, che al 16′ mette in apprensione la retroguardia cilentana. Al 21′ si vede Maggio, che dalla distanza non impensierisce Comisso, bravo a bloccare agevolmente la conclusione. Al 32′ accelerazione di Capozzoli, l’esterno taglia il campo in diagonale prima di concludere verso la porta, Comisso si salva solo con l’aiuto del palo. Gli ospiti tornano pericolosi al 38′, sempre sugli sviluppi di un calcio piazzato, con Sidibe, che di testa anticipa Grieco spedendo però sul fondo. Al 42′ ancora Grieco provvidenziale in uscita, il numero uno giallorosso chiude lo specchio alla battuta del granata Buxton. La ripresa si apre con il raddoppio della Polisportiva Santa Maria che taglia le gambe al Roccella. Al primo giro di lancette, Tandara buca per la seconda volta Commisso. Per la punta classe ’98, ex Agropoli e Gelbison, doppietta con la casacca giallorossa. Roccella vicina alla rete al 14′, quando Liviera, dalla distanza, colpisce la traversa con una botta di potenza. Sul ribaltamento di fronte, invece, Bozzaotre non inquadra lo specchio della porta dei calabresi, spedendo così alto. Al 20′ è Pastore, in proiezione offensiva, a colpire in maniera velenosa verso la porta ospite, ma i difensori in maglia amaranto deviano a pochi passi dalla linea. Il Roccella dopo il doppio svantaggio gioca a viso aperto andando vicino alla marcatura al 23′ con Lazzarini, direttamente su calcio d’angolo. Dopo 180 secondi la Polisportiva sfiora il tris con Maggio: l’incornata del centravanti di casa viene respinta sulla linea dallo jonico Sidibe. Lo stesso avanti cilentano con un diagonale molto angolato costringe agli straordinari, al 34′, Commisso, portiere classe 2002 della squadra guidata da mister Galati. In pieno recupero ci provano, senza successo, il subentrato Romano, prima, e Maggio poi, ma il parziale non cambia. La Polisportiva regola per 2-0 il Roccella e sale a quota 11 punti in classifica.

 

 IL TABELLINO 

 Polisportiva Santa Maria-Roccella 2-0

6’ Giornata Serie D- Girone I

 

 Polisportiva Santa Maria 1932 (3-4-3): Grieco; Pastore, Campanella, Mansi (31′ pt Strumbo); Konios (13′ st Dentice) Citro (33′ st Guadagno), Maio, Bozzaotre (27′ st Foufouè), Maggio, Capozzoli (22′ st Romano V), Tandara. A disp.: Polverino, Paragano, Coulibaly, Romano G. All.: Esposito.

 

Roccella (3-5-2):  Commisso; Iacono (5′ st Imbrolia), Coluccio, Liveira Zugiani; Infusino (13′ st Plati,-  38′ st Guerrisi), Malerba, Amato, Sidibe, Capellini; Carozza, Buxton (5′ st Lazzarini)  A disp.: Scuffia, Pietanesi, Rigo, Cornia, Favasuli. All.: Galati.

 

Arbitro: Edoardo Giaquinto di Parma (Festa-Masciale)

 

Reti:  10’ pt e 1’ st Tandara

Note: giornata soleggiata, gara a porte chiuse.  Ammoniti: Imbriola. Recupero: 2’pt e 4’ st Campo: sintetico. Angoli: 9-6

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

NUOVO INNESTO IN CASA SANTA MARIA, FIRMA GIOVANNI ROMANO

Nuovo innesto per la Polisportiva Santa Maria che si è aggiudicata le prestazioni del calciatore Giovanni Romano. Attaccante esterno, classe 1996, sarà già a disposizione di mister Gianluca Esposito per la gara contro il Roccella in programma domenica (1 novembre) alle 14.30 allo stadio “Carrano”. 

Nel suo curriculum può vantare  esperienze con le maglie di Aversa Normanna, sia in C che in D, Albanova, Casalnuovo e Savoia. 

«Sono felice di poter giocare con la maglia della Polisportiva Santa Maria – afferma il calciatore – L’augurio è, ovviamente, quello di poter fare bene dando un contributo alla società, allo staff e alla squadra per raggiungere gli obiettivi prefissati».

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Polisportiva Show, prima vittoria esterna

Prima vittoria esterna per la Polisportiva Santa Maria che espugna il “Raiti” di Biancavilla (CT). Due reti del solito Maggio consentono ai cilentani di battere il Paternò e portarsi a quota 8 in classifica. Partenza timida dei giallorossi che soffrono lo sprint iniziale dei rossoblu, che tornano in campo dopo 21 giorni di pausa forzata. La squadra di mister Catalano prova a sfruttare subito al meglio le palle inattive e, dopo tre giri di lancette, è una traversa a salvare Grieco dal calcio piazzato di Cozza. Resterà praticamente l’unica vera occasione pericolosa per i siciliani. Primo acuto giallorosso al 8’ con Maggio, sono le prove generali per il quinto gol, che arriverà più tardi. I padroni di casa si salvano al 18’ su un calcio di punizione di Capozzoli che Cavalli smanaccia in calcio d’angolo. Mentre il Paternò si ritrae, la Polisportiva guadagna metri e coraggio, sfiorando il vantaggio con Campanella, che costringe ancora una volta Cavalli agli straordinari. Insistono i cilentani che sciupano una clamorosa occasione con Citro poco dopo la mezz’ora: il suo è un rigore in movimento, ma la mira è imprecisa. C’è solamente la Polisportiva Santa Maria in campo e potrebbe sbloccare il match anche al 36’ con Tandara dalla distanza, ma l’estremo difensore siciliano si distende e respinge. Il gol è nell’aria e giunge al 39’ con bomber Maggio che raccoglie con un colpo di testa un assist al bacio di Capozzoli. Nel secondo tempo, il copione non cambia. I giallorossi raddoppiano al 12’ dagli undici metri. Break di Pastore e pallone che arriva sui piedi di Maggio che viene atterrato, non ci sono dubbi per il direttore di gara. Dagli undici metri, bomber Maggio non sbaglia e segna la sesta rete in cinque gare. La gara si mette in discesa per i cilentani che legittimano il doppio vantaggio. Il Paternò si spegne e non crea apprensioni alla difesa giallorossa. Nel finale, la Polisportiva sfiora anche la terza rete con un acuto di Pastore. Al triplice fischio, festa per Campanella e compagni che tornano a casa con la prima vittoria in trasferta.
IL TABELLINO
Paternò Calcio – Polisportiva Santa Maria 1932: 0-2
5’ Giornata Serie D- Girone I
Paternò Calcio (4-3-3): Cavalli;!Guarnera (7′ st Baglione), Mazzotti, Scapellato (24′ st La Piana), Cozza; Benedetti, Distefano, Raia; Maiorano, Puglisi, Santapaola. A disp.: Salluzzo, Fazio , Coniglione, Truglio, Bruzzo, Sprovieri, Zappalà. All.: Catalano.
Polisportiva Santa Maria 1932: Grieco; Pastore, Campanella, Mansi; Konios (41′ st Della Torre), Citro (11′ st Guadagno), Maio,
Bozzaotre (27′ st Dentice); Maggio, Capozzoli (18′ st Romano), Tandara (37′ st Coulibaly). A disp.: Polverino, Foufouè, Strumbo. All.: Esposito.
Arbitro: Francesco Lipizer di Verona (Storgato-Scopelliti)
Reti: 39′ pt Maggio, 11′ st Maggio su rig.
Note: Ammoniti: Citro, Raia, Mazzotti.
L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Pari giallorosso nella tana dei lupi

Una rete di Maggio nella ripresa consente alla Polisportiva Santa Maria di pareggiare in casa del Castrovillari. Al “Mimmo Rende”, infatti, finisce 1 a 1 la gara valevole come recupero della terza giornata del girone I di serie D. Con questo pari, i cilentani si portano a quota 5. Dopo le prime battute equilibrate, i padroni di casa ci provano con un tiro di Solinas all’11, senza impensierire il portiere giallorosso Grieco, all’esordio in questa stagione. I cilentani rispondono con Maggio dalla distanza, ma è imprecisa la mira del bomber napoletano. L’equilibrio si spezza al 24’ quando Iannello di Messina decreta un penalty per un tocco con le mani in area di Campanella. I cilentani protestano per il tocco involontario, ma per il direttore di gara non ci sono dubbi. Dagli undici metri, Grieco ipnotizza Corado, che non sbaglia però sulla respinta per il vantaggio dei lupi. Reazione giallorossa affidata a un calcio piazzato di Capozzoli alla mezz’ora, ma blocca Rizzitano. Dalla parte opposta il Castrovillari ci prova con una conclusione dalla distanza. La squadra di mister Esposito si rifà vedere ancora con un calcio piazzato, ma Maio spara alto. Nel finale della prima frazione, sempre da un calcio di punizione, Campanella prova a riequilibrare le sorti del match con un colpo di testa che trova pronto alla risposta il portiere rossonero. Nella ripresa, cambia la musica e lo spartito giallorosso si fa più incisivo. Al 4’, su uno schema da piazzato, Capozzoli costringe il portiere calabrese a rifugiarsi in corner. Al 10’, sempre da corner, Polisportiva ancora pericolosa. Lo sforzo dei campani viene premiato al 17’ quando Maggio, approfitta di uno svarione difensivo, e supera con un diagonale Rizzitano. La formazione di casa accusa il colpo e sono gli ospiti a mantenere il pallino del gioco, sfiorando al 25’ il sorpasso con un bel tiro di Capozzoli. Il primo acuto dei lupi è al 28’ con un tiro altissimo. Nel finale, invece, torna a farsi minacciosa la squadra di Franceschini con una conclusione ravvicinata di Pietrangeli che termina di poco sul fondo. In pieno recupero, la Polisportiva Santa Maria sfiora ancora il colpaccio con un contropiede orchestrato da Maggio, Ragosta e Romano. Un pareggio importante che bissa l’ottima prova contro il Football Club Messina e consente ai giallorossi di proseguire la striscia positiva.

IL TABELLINO

CASTROVILLARI (3-4-3): Rizzitano, Cinquegrana, Manes, Mileto, Pietrangeli, Di Battista (35’ st Camilleri), Emmonouil, Fragapane, Solinas (20’ st Trentinella), Corado, Rodi (20’ st Camara). A disp.: Zagari, De Caro, Anzillotta, Matuka, Terranova, Pardo. All. Franceschini.

POLISPORTIVA SANTA MARIA (3-4-3): Grieco; Strumbo (14’ st Bozzaotre), Campanella, Pastore; Coulibaly (14’ st Mansi), Guadagno (14’ st Citro), Maio, Konios; Capozzoli (27’ st Romano), Maggio, Tandara (32’ st Ragosta). A disp.: Polverino, Mansi, Citro, Ragosta,Bozzaotre, Romano. All. Esposito.

Arbitro: Alfredo Iannello di Messina (Anile-Di Dio)

Marcatori: 24’ pt Corado, 17’ st Maggio

Note:campo in erba naturale, giornata soleggiata. Ammoniti Solinas e Maggio, Angoli:3-5. Recupero: 0’ pt e 5’ st.

 

Tre nuovi innesti in casa Polisportiva

Tre nuovi calciatori a disposizione di mister Gianluca Esposito. Si tratta di Domenico Strumbo, difensore classe 2000, Gianmaria Guadagno, centrocampista classe 2000, e Sulayman Foufouè, centrocampista classe 2001.

I tre calciatori hanno già fatto il loro esordio con la maglia dei cilentani nel match contro il Football Club Messina.

Sono tre giovani calciatori, ma con esperienze importanti alle spalle. Strumbo ha esordito in serie C con le maglie di Foggia e Catanzaro, per poi indossare anche le maglie in D di ACR Messina e Roccella. Guadagno, invece, ha giocato in D con il Taranto e la Sangiustese, per poi vestire la casacca della Cavese in C. Per lui anche un’esperienza nella vicina Agropoli. Infine, il francese Foufoè che, dopo aver vestito la maglia del Nancy B in Francia, è approdato in Italia, dove l’anno scorso ha giocato con il Bitonto in serie D.

La Polisportiva Santa Maria 1932 dà un caloroso benvenuto ai tre calciatori con l’auspicio di raggiungere insieme traguardi importanti.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE 

Parità al “Carrano” contro la squadra FC Messina

Termina in perfetta parità (0 a 0) la sfida del “Carrano” contro la squadra siciliana della FC Messina. Ottima prova per i cilentani che avrebbero meritato anche qualcosa in più contro i più quotati siciliani. Un punto che arriva dinanzi al pubblico che, nel rispettivo della normative anti Covid-19, torna finalmente sugli spalti dello stadio “Carrano”. Non ci sono state occasioni nitide nella prima frazione, ma ad aver punto con più pericolosità è stata la Polisportiva con diversi tentativi di Ragosta dalla distanza, e poi con un colpo di testa sempre di Ragosta che ha sfiorato il palo sull’ottimo traversone di Konios sull’out di sinistra. Primo tempo, dunque, a reti bianche e con un sostanziale equilibrio tra le parti. Nella ripresa, primo sussulto pericoloso del Messina con Ebui, autore di un tiro centrale ma potente che stava per ingannare Polverino nel tentativo di bloccare la palla. Intorno al quarto d’ora cilentani vicini al punto del vantaggio ancora con Ragosta. Guizzo improvviso della Polisportiva: al 24’ colpo di testa di Citro e grande intervento di Marone che compie anche un vero e proprio miracolo facendosi anche male colpendo il palo con la spalla. Sul successivo corner ancora Citro ha sulla testa la palla del possibile vantaggio. La partita resta equilibrata, con entrambe le squadre che provano a costruire occasioni da gol senza, però, centrare lo specchio. Nel finale di gara, grande polemica per un tocco di mano in area di rigore di un difensore del Messina. Per l’arbitro è tutto regolare e, dopo pochi istanti, triplice fischio per lo 0-0 finale.

 

IL TABELLINO

POLISPORTIVA SANTA MARIA (3-4-3): Polverino, Konios (32’ Dentice), Pastore, Campanella, Maggio, Capozzoli (31’ st Guadagno), Citro (30 st’ Della Torre), Ragosta, Lambiase (20 st’ Strumbo), Bozzaotre (20’ st Foufoué), Maio. A disposizione: Grieco, Mansi, Tandara, Romano. All. Esposito.

FC MESSINA (4-3-3): Marone, Giuffrida, Marchetti D., Carbonaro, Palma, Fissore, Gaspar Estrada (27’Ebui), Ricossa, Garetto, Balistreri (13’ st Mukiele), Aita. A Disposizione: Tocci, Quitadamo, Marchetti A., Casella, Gille, Bevis. All. Rigoli.

Arbitro: Sergio Palmieri di Conegliano (Spataro-Rinaldi)

NOTE: campo sintetico, giornata soleggiata. Ammoniti: Ricossa, Carbonaro, Maio, Ragosta, Pastore. Angoli:4-3.

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

 

Gara a porte aperte contro FC Messina

La partita contro la squadra FC Messinasi svolgerà a porte aperte con posti limitati nel rispetto delle normative anti Covid-19. I biglietti si potranno acquistare SOLO ed ESCLUSIVAMENTE in prevendita presso la segreteria del campo sportivo “Antonio Carrano”. Sarà data precedenza ai possessori della FIDELITY CARD che potranno acquistare il biglietto, al prezzo di 1€+ prevendita 1,50€. La biglietteria sarà aperta per i possessori della Fidelity Card giovedì 15 ottobre, dalle ore 16 alle ore 18, e venerdì 16 ottobre dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 15 alle ore 18.30.
La vendita libera scatterà invece sabato 17 ottobre dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 15 alle ore 18.30
Per i non possessori della FIDELITY CARD (nel caso in cui dovessero esserci ancora posti disponili) sarà possibile acquistare i biglietti , sempre e solo in prevendita, al costo di 10€+prevendita 1,50€.
Per le donne e i ragazzi fino a 12 anni il costo del biglietto è di 5€+prevendita 1,50€.
NB La biglietteria resterà tassativamente chiusa nel giorno della partita. Tutti i possessori di biglietti dovranno presentarsi muniti di documento di riconoscimento (per agevolare le operazioni di ingresso ed evitare assembranti le porte dello stadio apriranno alle 14). Gli stessi possessori di titoli d’accesso dovranno sottoporsi al rilevamento della temperatura, rispettare il posto assegnato e indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento.
La società si riserva il diritto di espellere dallo stadio chiunque non dovesse rispettare le norme anti Covid-19.
L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Rinviato al 21 ottobre il match contro il Castrovillari

La Polisportiva Santa Maria rende noto che la gara Castrovillari – Polisportiva Santa Maria, in programma per l’11/10/2010 e valevole per la terza giornata, è stata rinviata dalla LND al prossimo 21/10/2020. La decisione della LND è scaturita dalla richiesta di rinvio della società calabrese a seguito dei provvedimenti e delle indicazioni provenienti dalle Autorità Sanitarie essendo il Castrovillari in isolamento preventivo.
Non cambia il programma di lavoro per la squadra di mister Esposito che prosegue la preparazione in vista del prossimo impegno contro la FC MESSINA.
L’UFFICIO COMUNICAZIONE

URAGANO GIALLOROSSO SUL ROTONDA

Esordio al “Carrano” per la Polisportiva Santa Maria con un poker di pregevole fattura. a squadra di mister Esposito liquida con un secco 4 a 0 il Rotonda, reduce dalla vittoria all’esordio stagionale contro il Troina. I cilentani riscattano la sconfitta contro la Gelbison e guadagnano i primi tre della storia giallorossa in serie D. Inizio tremendo della Polisportiva che segna tre reti in sedici minuti, dando subito un indirizzo ben preciso al match del “Carrano”. I padroni di casa, infatti, la sbloccano subito con bomber Maggio, due reti in altrettante partite, che con un colpo di testa supera Siani. Giallorossi vicini al raddoppio al 7’ con un calcio piazzato di Ragosta che sfiora l’incrocio dei pali. Inizio del match di completa marca giallorossa e raddoppio servito al 13’ con Arcangelo Ragosta che raccoglie l’assist, secondo di giornata per Capozzoli, e firma il 2 a 0. E’ un uragano la Polisportiva Santa Maria che si abbatte ancora una volta sui lucani al 16’ con Capozzoli che finalizza un’altra splendida azione della ciurma giallorossa. Primo acuto dei biancoverdi con il temibile Diop che sfiora con un piattone il palo alla destra di Polverino. Poco prima della mezzora, Capozzoli potrebbe firmare il poker da calcio piazzato, trovando però i pugni di Siani. Diop, alla mezz’ora, va in rete, ma l’arbitro ferma tutto per posizione irregolare del calciatore del Rotonda. I lucani salgono con il baricentro nella seconda parte del primo tempo, ma la retroguardia cilentana non soffre particolari patemi. La ripresa comincia con lo stesso copione del primo tempo: timido è però il colpo di testa del 2003 Pietro Citro al terzo giro di lancette. Al 6’, i lucani provano a riaprire la partita con un calcio di punizione di Ruggiero, che esce d’un soffio. Al quarto d’ora, il neo entrato Fioretti sfiora un eurogol calciando al volo dall’out di destra. Nel momento migliore dei lucani, i padroni di casa calano il poker con Maggio, doppietta per il bomber dei cilentani, che con un guizzo sugli sviluppi di un calcio d’angolo supera Siani. Al 28’ Dentice, entrato in campo nella ripresa, spedisce sul fondo la sfera al termine di un’azione partita dai piedi di Tandara. Al 34’ esordio in serie D per il calciatore della cantera giallorossa, Lorenzo Della Torre. Nel finale di gara, il Rotonda resta in inferiorità numerica per un doppio giallo a Formicola. I cilentani sfiorano anche la quinta rete con Romano che però calcia altissimo sopra la traversa. Per il resto, non succede nulla di particolare e la Polisportiva Santa Maria può brindare l’esordio casalingo con i tre punti.

IL TABELLINO

Polisportiva Santa Maria (3-4-3): Polverino; Pastore, Campanella, Lambiase; Bozzaotre (11’ st Romano), Citro (34’ st Della Torre), Maio, KoniAllos; Capozzoli (11’ st Dentice), Maggio (28’ st D’Angolo), Ragosta (21’ st Tandara). A disp.: Grieco, Simonetti, Mansi, Di Mauro. Esposito.

Rotonda (4-4-2): Siani; Stornaiuolo, Crispino, Sanzone, Alfano; Boscaglia (6’ st Ventola), Petricciuolo (6’ st Formicola), Tuninetti, Ruggiero; Diop (19’ st Ferreira), Goretta (14’ st Fioretti). A disp.: D’Aquino, Bonfini, La Mastra, Sposato, CapuanoAll. Pascuzzo.

 

Arbitro: Mattia Nigro di Prato (Schirinzi-Spagnolo)

 

Reti: 5’ pt e 18’ st Maggio (PSM), 13’ pt Ragosta (PSM), 16’ pt Capozzoli (PSM)

Note: gara a porte chiuse, giornata soleggiata: Espulsi: 38’ st Formicola per doppia ammonizione. Ammoniti: Ragosta, Pastore, Maio, Romano, Sanzone, Ruggiero. Calci d’angolo: 2-2. Recuperi: 1’ pt e 5’ st

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

 

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this