“DIAMO UN CALCIO ALL’INQUINAMENTO”, I GIALLOROSSI DEL CILENTO IN CAMPO PER SALVAGUARDARE L’AMBIENTE

La Polisportiva Santa Maria, dopo l’adesione nelle settimane scorse a “Spiagge e Fondali Puliti”, scende ancora una volta in campo per salvaguardare l’ambiente. Il club, guidato dal presidente Francesco Tavassi, sta, infatti, mettendo in atto una serie di iniziative ecosostenibili grazie alla collaborazione con Legambiente, Sarim e Comune di Castellabate.
Mini isole ecologiche presso lo stadio “Antonio Carrano” di Santa Maria di Castellabate, l’impianto sportivo che ospita le gare casalinghe dei giallorossi, per promuovere una corretta raccolta differenziata anche allo stadio tra tesserati e tifosi, e borracce in alluminio per sostituire quelle in plastica, tra prima squadra e settore giovanile, sono tra le nuove azioni che la società cilentana ha adottato e che saranno presentate ufficialmente domani pomeriggio (mercoledì 16 giugno) alle ore 15.30, presso lo stadio “A. Carrano”, prima del calcio d’inizio di Polisportiva Santa Maria – Acireale, ultima gara stagionale in casa per la squadra di mister Esposito.
Saranno presenti il presidente della Polisportiva Santa Maria, Francesco Tavassi; il sindaco facente funzioni di Castellabate, Luisa Maiuri; Michele Buonomo, direttivo nazionale di Legambiente; il direttore generale della Sarim, Silvio Petrone; Orlando Di Scola, presidente dell’associazione Cilentomania. Gli interventi saranno moderati dal responsabile Promozione Turistica e Culturale del Comune di Castellabate, Enrico Nicoletta.
Sarà presente anche una rappresentanza della scuola calcio elite del club giallorosso che ha partecipato nelle settimane scorse con grande successo a “Spiagge e Fondali Puliti”. Nel corso della stessa giornata, la società cilentana omaggerà anche l’Arma dei carabinieri e il comandante della locale stazione, Vincenzo Migliaro, per la preziosa e fattiva collaborazione durante un anno così difficile e complicato, a causa della pandemia, per garantire la sicurezza e il rispetto delle normative anticovid all’interno dell’impianto sportivo cilentano.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

SCUOLA CALCIO IN CAMPO PER L’AMBIENTE, GIOVANI VOLONTARI PULISCONO LE SPIAGGE DI CASTELLABATE

La scuola calcio elite della Polisportiva Santa Maria è scesa “in campo” stamattina per pulire le spiagge di Castellabate nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Spiagge e Fondali Puliti” promossa da Legambiente. I giovani del club giallorosso, guidato dal presidente Francesco Tavassi, hanno pulito le spiagge di Marina Piccola, dell’approdo “Le Gatte” e del Pozzillo, riempiendo un bel po’ di sacchi con rifiuti di ogni genere, soprattutto plastica. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con Legambiente Campania, il locale circolo di Legambiente e con il patrocinio del Comune di Castellabate. Rappresenta solamente il primo step di un progetto più ampio che mira a far diventare la società giallorossa, con la scuola calcio e la prima squadra, sempre più a impatto 0 e sostenibile, riducendo in primis il consumo di plastica.

 “Valori, come la difesa e la tutela dell’ambiente la valorizzazione del territorio, sono importantissimi, specialmente per un paese come il nostro che fondamentalmente vive di turismo – afferma Rosario Baldi, tecnico dell’Attività di Base, che ha accompagnato i bambini durante le attività di pulizia – Tutti i ragazzini sono stati entusiasti di partecipare all’iniziativa e sicuramente anche in futuro sposeremo iniziative simili”.

 “Vedere sulle spiagge di questo comune tanti bambini che si adoperano per la pulizia delle spiagge significa trasmettere un messaggio importantissimo anche a noi adulti, ch’è quello di custodire e tutelare le nostre bellezze – aggiunge il sindaco facente funzioni, Luisa Maiuri – Ringrazio per questa giornata la Polisportiva Santa Maria e Legambiente con Michele Buonomo e tutti i volontari. Voglio cogliere l’occasione per ringraziare, ancora una volta, per tutto il lavoro che sta facendo nello sport e soprattutto con l’attività giovanile la società giallorossa e il presidente Francesco Tavassi.  Un pensiero speciale vorrei dedicarlo però al vicepresidente Alfonso Tavassi che ha creduto e crede fortemente in queste iniziative di carattere ambientale”.

 “È particolarmente significativo portare qui la campagna nazionale di Legambiente, in questi luoghi straordinari,  nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ma soprattutto per la presenza di tanti ragazzini, bambini di una scuola calcio – aggiunge Michele Buonomo del Direttivo Nazionale di Legambiente – Noi abbiamo voluto fortemente questo incontro perché crediamo fortemente che anche le scuole calcio possono diventare dei luoghi di formazione di una nuova cittadinanza che abbia al centro l’attenzione per l’ambiente, per questi ambienti veramente meravigliosi e poi perché i bambini sono essi stessi portatori di questa nuova cultura nelle loro famiglie. I mister, gli allenatori di calcio, soprattutto delle squadre giovanili, devono diventare degli educatori ambientali popolari, nel senso più nobile del termine. Per questo mi fa particolarmente piacere oggi questo connubio tra la Polisportiva Santa Maria e Legambiente e credo che sia un messaggio importante anche per tante altre realtà. Infatti, noi vorremmo andare oltre, vorremmo appunto creare la prima la prima scuola calcio sostenibile del nostro Paese, che possa essere ancora una volta un esempio che parte dal sud e si può diramare in tutta Italia”

 

 “Questa è la nostra felicità, il tempo passa, noi ormai siamo quasi anziani, però c’è sempre la nuova generazione di ragazzi che partecipa a questa bella iniziativa ambientale e di civiltà – conclude Pasquale Colella, referente Legambiente Castellabate – La protezione del territorio è sempre una cosa molto molto importante. Il primo obiettivo di questa giornata è proprio quello di sensibilizzare questi ragazzi su queste tematiche così importanti, e siamo felici di averlo fatto insieme ai ragazzini della Polisportiva Santa Maria”.

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

“Difendiamo il nostro mare”, la scuola calcio in azione per “Spiagge e Fondali Puliti”

La Polisportiva Santa Maria scende in campo per la tutela dell’ambiente. La società giallorossa ha aderito alla campagna nazionale di Legambiente “Spiagge e Fondali Puliti” che prevede nel weekend la pulizia degli arenili in tutta Italia. Protagonisti saranno domenica mattina (16 maggio), a partire dalle 9, presso la spiaggia di Marina Piccola, i bambini della scuola calcio elite della Polisportiva Santa Maria. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Castellabate, vedrà la partecipazione anche dei volontari di Legambiente Campania e del locale circolo, con il referente Pasquale Colella.

Tutti i giovani volontari verranno riforniti di guanti e sacchi per effettuare le operazioni in piena sicurezza e nel pieno rispetto delle normative anti-Covid, indossando mascherine e mantenendo la distanza interpersonale minima di sicurezza.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Scuola Calcio, venerdì 30 aprile riprende l’Attività di Base

La Scuola Calcio Elite della Polisportiva Santa Maria riparte venerdì 30 aprile. Ricomincia, infatti, sul prato verde del “Carrano”, l’Attività di Base. Gli allenamenti si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19 ì, così come previsto dal protocollo FIGC per le attività giovanili.

 

Info IMPORTANTI per i genitori:

I genitori, prima dell’inizio dell’allenamento, dovranno compilare un modulo di autocertificazione Covid in segreteria. I tecnici attenderanno ai rispettivi ingressi l’arrivo dei bambini che entreranno uno alla volta evitando assembramenti. Ai genitori si chiede di rispettare scrupolosamente gli orari prefissati di inizio e fine seduta di allenamento.

È consigliato, inoltre, non sostare sulle tribune (eccetto per i genitori dei 2013/14/15/16) e in prossimità degli spazi antistanti il terreno di gioco poiché, secondo le disposizioni, le attività si dovranno svolgere a porte chiuse (È consentito l’accesso alla segreteria). Si precisa, inoltre, che è vietato l’uso degli spogliatoi nonché delle docce.

 

Per gli addetti ai lavori:

I tecnici dovranno attenersi scrupolosamente a quelle che sono le indicazioni federali per quanto concerne l’organizzazione e la gestione delle attività; sono vietate le gare e i confronti che prevedono contatto fisico. Le sedute, di carattere individuale, avranno durata di 60 min poiché evitando “le file”, non ci saranno “tempi morti”.  Obbligatorio l’uso della mascherina, adottare una distanza di 2 metri tra istruttore/allievo e tra gli allievi stessi, è preferibile un pallone per ogni allievo.

 

Si raccomanda a tutti la massima professionalità e il rispetto delle regole. Grazie per la collaborazione

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Scuola Calcio Èlite per la stagione sportiva 2020/21

La Polisportiva Santa Maria ottiene per il quinto anno consecutivo il riconoscimento di Scuola Calcio Èlite dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC.

Il club giallorosso, caro alla famiglia Tavassi-Carrano, figura ormai in pianta stabile tra le scuole calcio èlite del territorio salernitano a conferma dell’importante lavoro che si sta facendo con i giovani.

Grazie a un team di tecnici qualificati, infatti, la società cilentana ha sempre considerato, tra le priorità, il Settore Giovanile, che può vantare numerosi iscritti, dai Piccoli Amici agli Allievi. Anche quest’anno, in un contesto mondiale di difficoltà a causa della pandemia, nel rispetto delle normative in materia di contrasto al Covid-19 e dei protocolli federali, la scuola calcio giallorossa ha ripreso le attività, dando la possibilità ai giovani atleti di vivere un momento di svago e di divertimento sul rettangolo verde.

 

RICOMINCIA L’ATTIVITA’ DI BASE, INFO UTILI PER GENITORI E TECNICI

La Polisportiva Santa Maria riprende lunedì 8 febbraio la scuola calcio con l’attività di base riservata ai nati dal 2008 al 2015. Gli allenamenti si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19 ì, così come previsto dal protocollo FIGC per le attività giovanili.

Vi forniamo una serie di informazioni utili da dover rispettare scrupolosamente:

Categorie, giorni e orari:

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2013/14/15

Inizio 15:30 

Fine 16:30

ingresso e uscita “lato segreteria”

 

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2011/12

Inizio 15:30

Fine 16:30

ingresso e uscita “lato biglietteria/bar”

 

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2009/10

Inizio 16:45 

Fine 17:45

ingresso e uscita “lato segreteria”

 

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2008

Inizio 16:45 

Fine 17:45 

Ingresso e uscita “lato biglietteria/bar”

 

Info IMPORTANTI per i genitori:

I genitori, prima dell’inizio dell’allenamento, dovranno compilare un modulo di autocertificazione Covid in segreteria.I tecnici attenderanno ai rispettivi ingressi l’arrivo dei bambini che entreranno uno alla volta evitando assembramenti. Ai genitori si chiede di rispettare scrupolosamente gli orari prefissati di inizio e fine seduta di allenamento.

È consigliato, inoltre, non sostare sulle tribune (eccetto per i genitori dei 2013/14/15/16) e in prossimità degli spazi antistanti il terreno di gioco poiché, secondo le disposizioni, le attività si dovranno svolgere a porte chiuse (È consentito l’accesso alla segreteria). Si precisa, inoltre, che è vietato l’uso degli spogliatoi nonché delle docce.

 

Per gli addetti ai lavori:

I tecnici dovranno attenersi scrupolosamente a quelle che sono le indicazioni federali per quanto concerne l’organizzazione e la gestione delle attività; sono vietate le gare e i confronti che prevedono contatto fisico. Le sedute, di carattere individuale, avranno durata di 60 min poiché evitando “le file”, non ci saranno “tempi morti”.  Obbligatorio l’uso della mascherina, adottare una distanza di 2 metri tra istruttore/allievo e tra gli allievi stessi, è preferibile un pallone per ogni allievo.

 

Si raccomanda a tutti la massima professionalità e il rispetto delle regole. Grazie per la collaborazione

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

RIPARTONO LE ATTIVITA’ GIOVANILI, AL VIA LE ISCRIZIONI ALLA SCUOLA CALCIO

Ripartono anche le attività giovanili della Polisportiva Santa Maria. Sono aperte, infatti, le iscrizioni alla scuola calcio, riconosciuta èlite dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, per tutti i nati dal 2006 al 2015.

Gli allenamenti, per le varie categorie, cominceranno, nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19, il 7 settembre. Per tutti gli iscritti è previsto un periodo di prova fino al 30 settembre al termine del quale decidere se proseguire il percorso nella cantera giallorossa. Nei prossimi giorni saranno pubblicati sul nostro sito ufficiale e sui nostri social gli orari di allenamento delle varie categorie.

I giovani giallorossi saranno seguiti da tecnici qualificati UEFA B e UEFA C svolgeranno le attività presso l’impianto sportivo “Antonio Carrano” di Santa Maria di Castellabate. Inoltre, quest’anno, grazie alla convezione stipulata con il Comune di Montecorice, la Polisportiva Santa Maria usufruirà anche del campo sportivo “Luigi Piccirilli” di Montecorice per lo svolgimento degli allenamenti settimanali.

Inoltre, la società provvederà entro i termini previsti alle iscrizioni a tutti i campionati Figc sia provinciali che regionali.

Per ulteriori info e iscrizioni potete scrivere all’indirizzo mail settoregiovanile@polisportivasantamaria@it oppure contattare telefonicamente i seguenti recapiti: 3475947038-3334036406. Inoltre, è possibile recarsi direttamente presso la segreteria, al campo sportivo, che osserverà i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, 17-19.30.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

 

SETTORE GIOVANILE, LA POLISPORTIVA SANTA MARIA SI CONFERMA D’ÈLITE

La Polisportiva Santa Maria ottiene per il quarto anno consecutivo il riconoscimento di Scuola Calcio Èlite dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC.

Il club giallorosso, caro alla famiglia Tavassi-Carrano, figura ormai in pianta stabile tra le scuole calcio èlite del territorio salernitano a conferma dell’importante lavoro che si sta facendo con i giovani.

Grazie a un team di tecnici qualificati, infatti, la società cilentana ha sempre considerato, tra le priorità, il Settore Giovanile, che può vantare numerosi iscritti, dai Piccoli Amici agli Allievi. Un lavoro che sta dando i suoi risultati anche in Prima Squadra visto che nella rosa, fresca di promozione in D, figurano diversi calciatori della cantera giallorossa.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Settore Giovanile Giallorosso, Tavassi Jr: “Ripartiremo con rinnovato entusiasmo”

“Ci lasciamo alle spalle una stagione particolare anche per il Settore Giovanile, che rappresenta per noi un punto di forza per la formazione e la crescita dei ragazzi. Un vero e proprio laboratorio, dai più piccoli alla Juniores, su cui la società ha investito molto, tanto da essere entrati da tre anni nella prestigiosa famiglia delle Scuole Calcio Elite”. Parola di Alfonso Tavassi, giovanissimo vicepresidente della Polisportiva Santa Maria, che traccia il bilancio conclusivo della stagione giovanile giallorossa.

Oltre 200 iscritti, con squadre impegnate in campionati provinciali e regionali, sapientemente coordinati da Gino Di Giamo, Domenico Giannella e Antonio Spinelli, oltre a tecnici qualificati che hanno guidato i vari gruppi di lavoro.

“Quest’anno, nonostante lo stop dei campionati per via dell’emergenza Covid-19, abbiamo portato a casa degli ottimi risultati, sia sul campo sia per quanto riguarda la valorizzazione dei singoli – aggiunge Domenico Giannella, coordinatore dell’Area Giovanile – Perché, d’altronde, come giusto che sia, nelle scuole calcio non contano i risultati, bensì la costruzione del futuro attraverso i valori di questo meraviglioso sport”.

In questi anni, infatti, la Polisportiva Santa Maria ha puntato molto sul proprio laboratorio giovanile. Da qualche anno, sotto l’ala protettiva di Egidio Pirozzi, in prima squadra ci sono profili interessanti come quelli di Grieco, Paragano, Della Torre e Di Mauro, tutti cresciuti nel settore giovanile giallorosso e che ogni qualvolta  sono stati chiamati in causa hanno sempre risposto presente con grande professionalità e voglia di fare bene.

“Stiamo già lavorando per la ripartenza, a settembre, in sicurezza delle Attività di Base e degli allenamenti del Calcio Giovanile – conclude Tavassi Jr – C’è tanta voglia di ricominciare, rispettando tutti i protocolli, insieme ai nostri giovani e alle loro famiglie. A tal proposito, stiamo già studiando anche delle agevolazioni per coloro che hanno pagato l’intera quota 2019/20 e altre formule vantaggiose sono al vaglio per venire incontro un po’ a tutti”.

 

Polisportiva Santa Maria, Baldi: “Nel 2005 la mia prima esperienza giallorossa. Lealta’ e rispetto da insegnare ai bambini”

Campionato fermo, allenamenti fermi. Tutto fermo. E noi allora ne approfittiamo per conoscere un pò meglio i nostri calciatori, e anche chi fa parte del settore giovanile giallorosso. Oggi tocca a Rosario Baldi, istruttore delle selezioni minori giallorosse. Di seguito, ecco l’intervista integrale:

Raccontaci della tua esperienza con la Polisportiva Santa Maria.

“La mia esperienza nella Polisportiva parte nel 2005 come massaggiatore della prima squadra che militava in Promozione. Ha seguito un periodo di collaborazione saltuaria come istruttore della scuola calcio, fino ad arrivare agli ultimi quattro anni. Far parte della società del proprio paese è sempre un motivo di orgoglio, soprattutto quando c’è l’ambiente giusto per fare bene ed essere un modello di riferimento”.

Qual è l’arma vincente, secondo te, per la costruzione di un settore giovanile fruttuoso ed efficiente?

“L’organizzazione meticolosa e gli uomini giusti con compiti precisi che interagiscono costruttivamente tra di loro è il punto di partenza. Nulla deve essere lasciato al caso, neanche il rapporto con i genitori”.

Come nasce la tua passione per il calcio?

“La passione per il calcio, come quasi per tutti, nasce da bambino che nel mio caso si è trasformata in lavoro. Per la posturologia invece, è sbocciata grazie ad un professionista che ho avuto la fortuna di conoscere nel 2003, alla mia prima collaborazione con i centri di riabilitazione”.

Qual è, secondo te, l’aspetto più importante da trasmettere ai ragazzi?

“Ai ragazzi bisogna insegnare la lealtà ed il rispetto per il prossimo, facendo capire loro che il calcio è un divertimento che genera aggregazione ed inclusione”.

In cosa bisogna migliorare in Italia per quanto riguarda la valorizzazione dei giovani?

“Mi riallaccio alla prima domanda. Bisogna essere organizzati, professionali e competenti”.

Cosa bisognerebbe instaurare, secondo te, per potenziare ancor di più il settore giovanile italiano?

“Il rapporto con i genitori. Non devono vedere la scuola calcio come un baby parking, tantomeno come una loro seconda opportunità, ma come un supporto valido con il quale interagire per la crescita psicofisica dei figli”.

Un consiglio ai bambini su cosa fare a casa durante l’emergenza coronavirus?

“Non devono stravolgere i loro ritmi, ma solo modificarli. Avere sempre qualcosa da fare, che siano compiti, videolezioni, aiutare i genitori in piccole faccende domestiche e fare attività motoria, per quello che si riesce fare tra le mura di casa. Ma soprattutto parlare molto con i genitori”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this