“Giovani D Valore”: Santa Maria ancora al secondo posto al termine del girone di andata

La Polisportiva Santa Maria rimane saldamente al secondo posto con 626 punti, alle spalle della sola Vibonese (638 punti) nella speciale classifica provvisoria di “Giovani D Valore“, l’iniziativa che premia le società con maggior utilizzo di calciatori di fascia juniores oltre la quota prevista dal regolamento del campionato. Si tratta del terzo aggiornamento, ovvero riguardante l’intero girone di andata del campionato, per il progetto della LND che incentiva l’impiego dei giovani calciatori. Il premio complessivo di 450.000 euro è suddiviso e destinato alle prime tre società di ogni girone che puntano con decisione sulla linea verde. Le prime tre squadre di ogni girone saranno premiate nel rispetto dei criteri e modalità della graduatoria: 1ª classificata Euro 25.000, 2ª classificata Euro 15.000, 3ª classificata Euro 10.000.

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

L’Under 15 sconfitta dalla New Team San Giovanni

L’Under 15 esce sconfitta dalla gara di recupero contro la New Team San Giovanni, con uno 0-3 al “Carrano”. Gli avversari mettono in campo gran qualità, rendendo difficile il gioco della Polisportiva Santa Maria. Nonostante ciò, i giovani ragazzi giallorossi non perdono la grinta e ci provano anche in svantaggio, fallendo un calcio di rigore sul risultato di 0-2 per gli ospiti. Nel finale poi, arriva la doccia fredda dello 0-3 che chiude definitivamente i conti.

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Polisportiva Santa Maria Cilento – Cittanova: info biglietti e diretta streaming

E’ attiva la prevendita dei biglietti per la 21a gara di campionato Polisportiva Santa Maria Cilento – Cittanova in programma domenica 29 Gennaio alle 14.30 presso lo stadio “Carrano” di Santa Maria di Castellabate.

COSTO BIGLIETTI PER SETTORI:
– 10,00€ più 1,5 € di prevendita per la Tribuna Carrano
– 5,00€ più 1,5€ di prevendita per il Ridotto Tribuna Carrano riservato alle donne, over 70 (compiuti) e under 16 (compiuti).
– 10,00€ più 1,5€ prevendita per il Settore Ospiti

I tagliandi si possono acquistare in prevendita presso la segreteria dello stadio “Carrano” e presso il Tabacchi Izzo, in piazza Lucia, a Santa Maria di Castellabate. Ticket disponibili anche online al seguente link:https://www.go2.it/evento/santa_maria_cilento_vs_cittanova_calcio/6356

Diretta streaming a pagamento acquistabile al seguente link: https://fb.me/e/3mlM7hxUG

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Santa Maria ko: il Sant’Agata punisce i giallorossi

Dopo 5 risultati utili consecutivi il Santa Maria crolla nella trasferta di Sant’Agata, con i padroni di casa vittoriosi per 5-2, in seguito di un secondo tempo nella quale i giallorossi hanno ceduto il passo ad un’ottima prestazione degli avversari. Eppure, la partita sembrava essere indirizzata sui binari giusti visto che, al 9′, l’asse Johnson-Tandara si mette in moto e lo squalo, al primo vero affondo, con un preciso destro da ottima posizione, la mette in rete per il vantaggio ospite, 0-1. Il Sant’Agata non si lascia intimorire e, soprattutto grazie ad un ispirato Calafiore si catapulta in avanti. Al 18′ arriva il gol del pari: Squillace inventa una parabola velenosa per lo stacco aereo di Vitale che batte Cannizzaro. La prima frazione di gioco è davvero pimpante e divertente, Johnson, al 33′, ha l’occasione per riportare in vantaggio i suoi ma finisce per sparare addosso a Curtosi che gli chiude la porta in faccia. Nel finale di tempo sono i biancoazzurri ad avere una grande opportunità con Vitale che, al 36′, approfitta di una carambola in area di rigore e calcia di prima intenzione senza, però, fare i conti con un attento Campanella, decisivo a deviare in angolo. Il secondo tempo si apre con un calcio di rigore molto dubbio concesso al Sant’Agata per un presunto fallo di mano di Coulibaly che, al 12′, Bonfiglio non sbaglia, portando i padroni di casa in vantaggio. In seguito, le immagini chiariranno l’inesistenza del penalty concesso. Il Santa Maria è in bambola e due minuti più tardi, al 14′, è ancora Bonfiglio a battere Cannizzaro, lanciato a rete da Calafiore, 3-1. Il poker arriva al 23′ quando, dagli sviluppi di calcio d’angolo, prima Demoleon colpisce il palo e poi sulla ribattuta il più lesto di tutti è proprio Calafiore che spedisce il pallone in fondo al sacco a porta vuota. I cilentani tentano una timida reazione al 28′ con Johnson che, sul secondo palo, sfrutta il solito assist di Catalano e, di testa, accorcia le distanze, 4-2. Non c’è neanche il tempo di sperare però che, al 30′, è di nuovo Calafiore, ancora da corner, a farsi trovare libero in area e a chiudere definitivamente l’incontro sul 5-2 per il Sant’Agata. Brutta battuta d’arresto per gli uomini di mister Di Gaetano che, dopo una prima parte di gara giocata a viso aperto e in maniere equilibrata, si sono fatti sorprendere dalla qualità dei padroni di casa.

 

Il Tabellino

Città di Sant’Agata (3-4-3): Curtosi; Casella, Duli (33’st Napoli), Demoleon; Barbara (41’st Amenta), Calafiore, Marcellino (33’st Scolaro), Squillace; Bonfiglio (37’st Maesano), Cicirello (37‘st Brunetti), Vitale. A disp.: Dima, Raspaolo, Iania,Romano. All.: Vanzetto

Polisportiva Santa Maria Cilento (4-4-2): Cannizzaro; Coulibaly, Diop, Campanella (17’st Ielo), Ferrigno; Mancini, Maio (20’st De Leonardis), Pane, Catalano; Tandara (37’st Gaeta), Johnson. A disp.: Grieco, Azindow, Di Cristina, Morlando, Tiberio, Ventura. All.: Di Gaetano

Arbitro: Leonardo Falleni di Livorno (Palermo-Bertelli)

Reti: 9’pt Tandara (SM), 18’pt Vitale (SA), 12’st Bonfiglio (rig) (SA), 14’st Bonfiglio (SA), 23’st Calafiore (SA), 28’st Johnson (SM), 30’st Calafiore (SA)

Note: Ammoniti: Cannizzaro (SM), Bonfiglio (SA), Coulibaly (SA), Calafiore (SA).  Recupero: 1’pt e 4’st. Angoli:  8-3

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

COLLAB. MANUEL CHIARIELLO

Under 15 in rimonta: sorriso da vittoria al “Carrano”

L’Under 15 giallorossa, impegnata nella 17a giornata di campionato contro la Montefusco Spinesi allo stadio “Antono Carrano” di Santa Maria di Castellabate, dopo essere passata sotto nel punteggio, riesce, caparbiamente, a ribaltare l’incontro con un 2-1 meritato e voluto con tutte le forze. Le reti sono arrivate grazie a Valerio Donnarumma e Giovanni Guariglia, freddo dal dischetto del rigore per portare la squadra al successo. Buona prestazione per i padroni di casa che, nonostante lo svantaggio, hanno sempre dimostrato controllo delle emozioni e grande concentrazione.

 

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

La Juniores batte il Locri: vittoria per 2-1 fuori casa

La Juniores giallorossa esce vincitrice della difficile sfida in quel di Locri, facendosi raggiungere dopo l’iniziale vantaggio nel primo tempo e completando l’opera nella ripresa con il 2-1 finale. Passando alla cronaca del match, al 3′ il calcio di punizione di Magno dalla trequarti trova in area la testa di Borgia che sfiora la traversa. Al 14′, Vitiello sforna un ottimo assist per Faino che si lascia ipnotizzare a tu per tu con il portiere avversario, divorandosi il vantaggio. Il forcing continua anche al 16′, quando D’Auria tira una velenosa conclusione dal limite che termina di poco al lato. Prova a rispondere il Locri, con una buona punizione battuta da Squillace che impegna Fezza in angolo. Al 37′, il match si sblocca: Formisano trafigge Blefari con una punizione magistrale battuta dal vertice di destra, vantaggio Santa Maria. Al 41′ succede praticamente di tutto, prima Vitiello sciupa il raddoppio e poi, sul capovolgimento di fronte, è ancora Squillace ad essere protagonista, stavolta vincendo il duello contro Fezza per il gol del pareggio, 1-1. Nel secondo tempo, i ragazzi di mister Quintiero attaccano a testa bassa e al 17′, ritrovano, di nuovo, la via per il vantaggio con Vitiello, che lanciato da De Cono, piazza il pallone nell’angolino più lontano. Al 24′, i giallorossi avrebbero anche l’occasione per mettere in cassaforte il risultato ma prima De Cono e poi Formisano cestinano clamorosamente. Il Locri allora ci crede e al 32′, Ruso si divora la rete della nuova parità ad un passo dalla porta. L’ultima emozione arriva al 38′, quando Piacente insacca in porta ma si alza la bandierina dell’assistente dell’arbitro che segnala una posizione di fuorigioco. La Polisportiva Santa Maria archivia, così, l’ostica trasferta di Locri e porta a casa 3 punti pesanti in chiave di classifica.

 

Il Tabellino

Locri: Blefari, Catalano (38’st Rizzo), Capogreco, Martelli, Di Venosa, Gratteri, Colella (1’st Ruso), Vottari, Politano, Rechichi (24’st Angi), Squillace. A disp: Gagliardotto, Murdaca L, Fraietta, Romeo, Puro, Murdaca C. All.: Schiavello

Polisportiva Santa Maria: Fezza, Vitiello, Tortora, Pellegrino (39’st Petrosino), Di Luccia (34’pt Maglio), D’Auria (28’st Piacente), De Cono, Borgia, Faino (12’st Chiumiento), Magno, Formisano (44’st Monaco). A disp: Realdini, Giudice, Guariglia, Casile. All.: Quintiero

Arbitro: Emanuele Panei di Vibo Valentia (Varacalli-Olivadoti)

Note: Ammoniti.: Politano (LO), Martelli (LO), Gratteri (LO), Squillace (LO), Gagliardotto (LO), Angi (LO), Ruso (LO), D’Auria (SM). Recupero.: 1’pt e 6’st

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Spettacolo Santa Maria: poker servito al Paternò

Il Santa Maria continua il suo trend positivo con il 5 risultato utile consecutivo, portando a casa un successo mai in discussione contro il Paternò, offrendo una prestazione ai limiti della perfezione e dominando in un lungo e in largo per tutto il match. Sin dai primi minuti, il film della gara è chiaro: i giallorossi fanno la partita e il Paternò rimane attendista, pronto a ripartire in contropiede. Gli uomini di Di Gaetano sfondano soprattutto sulle fasce dove i rossoblù soffrono particolarmente. Infatti, al 27′, i padroni di casa vanno ad un passo dal vantaggio con una bella azione di Catalano sull’out di sinistra, cross perfetto per la testa di Johnson che colpisce a botta sicura ma trova la sfortunata deviazione involontaria di Mancini. Lo stesso Mancini, al 38′, sfiora il palo lasciato sguarnito da Mittica. Il forcing è continuo e al 43′ il Paternò crolla. Punizione del solito Catalano, pallone che scende perfetto per l’arrivo sul secondo palo di Coulibaly che in spaccata la insacca, 1-0. Nel secondo tempo la gara non cambia, anzi, al primo vero affondo dei giallorossi, al 23′, arriva il raddoppio del nuovo entrato Ielo che lanciato da Maio, al suo primo pallone toccato mette a segno il suo secondo gol consecutivo. Il primo e unico squillo del Paternò, è affidato ad una conclusione dalla distanza di Saverino che si spegne sul fondo, al 31′. Forte del doppio vantaggio, il Santa Maria gioca sul velluto senza rischiarare praticamente nulla. Al 41′, Ielo vola sulla fascia e mette dentro un cioccolatino per Catalano che, da due passi e a porta vuota, può facilmente ribadire in rete per il 3-0. Ma non finisce qui, lo spettacolo giallorosso continua con il primo gol in maglia Polisportiva di Lucio Gaeta in pieno recupero, al 47′. Altro buco della difesa ospite e il nuovo arrivato dal mercato invernale finalizza al meglio l’ennesimo assist di Catalano per il 4-0 conclusivo.

 

Il Tabellino

Polisportiva Santa Maria (4-4-2): Cannizzaro; Coulibaly, Ferrante (36‘st Campanella), Diop, Ferrigno; Mancini (st Azindow), Pane (45’ De Leonardis), Maio, Catalano; Tandara (43’st Gaeta), Johnson (22’st Ielo). A disp.: Grieco, Morlando, Ventura, Modesti. All.: Di Gaetano

Paternò (3-5-2): Mittica (9’st Amata); Guarnera CA, Bontempo, Amorello; Dama (26’st Aquino), Diakhate, Saverino, Bamba, Asero; Dadone (9’st Cozza), Piciollo. A disp.: Guarnera Co, Messina, Bellia, Viaggio, Dembele, Traore. All.: Boncore

Arbitro: Ciro Aldi di Lanciano (Carchesio-Bosco)

Reti: 43’pt Coulibaly (SM), 23’st Ielo (SM), 41’st Catalano (SM), 47’st Gaeta (SM)

Note: Ammoniti: Dama (PT), Guarnera CA (PT), Bontempo (PT), Amorello (PT), Ferrante (SM), Morlando (SM) (dalla panchina) Angoli: 2-1

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

COLLAB. MANUEL CHIARIELLO

Un gol per parte: La Juniores pareggia contro la Turris

La Juniores, allo stadio Antonio Carrano di Santa Maria di Castellabate, ospita la Turris, formazione che partecipa al girone M come fuori classifica. In una bella giornata di sole, il primo tempo si mantiere sul pieno equilibrio con le due squadre che si fronteggiano con rispetto e senza creare particolari brividi. Al 7’ partono, però, bene i giallorossi con un palo colpito da Magno dalla lunga distanza, ottima coordinazione ma molta sfortuna nel centrare il legno. Al 28’ buona azione manovrata del Santa Maria che riesce a mettere un pallone pericoloso nel cuore dell’area, messo fuori in extremis dalla retroguardia ospite in angolo. Dalla bandierina, è Pellegrino a saltare più in alto di tutti ma a spedire il pallone di poco alto sopra la traversa. Al 37’, la Turris si avvicina per la prima volta alla porta di Realdini: buon inserimento di Giuliano che non riesce a dare angolo alla sua conclusione da buona posizione, la sfera termina sull’esterno della rete. Nella ripresa è ancora la Polisportiva a cominciare la sfida con il piglio giusto. Al 3’ Di Luccia colpisce il secondo palo di giornata, tirando praticamente a botta sicura, sulla ribattuta è Pisco a divorarsi il vantaggio a porta vuota, sparando alle stelle. I padroni di casa insistono e al 7’ hanno un’altra doppia chance. Prima Faino, appena entrato, sguscia via tra le maglie avversarie e si fa respingere il tiro da Crimeni, poi Chiumento dal limite dell’area lascia partire il destro che si spegne sul fondo. Al 22’, in una delle prime vere occasioni per la Turris, Fiasco, il migliore dei suoi, al termine di una splendida azione personale insacca la palla in rete per il vantaggio ospite, 0-1. La risposta degli uomini di Quintiero non si fa attendere, al 31’, De Cono, lasciato libero sul secondo palo, ha tutto il tempo di colpire di testa ma, anche questa volta, la palla termina di pochissimo al lato. Gli sforzi vengono ripagati al 33’, quando Piacente servito ottimamente al limite dell’area, incrocia con il sinistro e trafigge Crimeni, ristabilendo la parità. Un minuto più tardi, è ancora Piacente a sfiorare il vantaggio con un buona incornata aerea che non trova lo specchio della porta. In pieno recupero, il Santa Maria ha anche l’opportunità di vincerla con Faino che, lanciato in profondità, si fa respingere la conclusione sul più bello.

Il Tabellino
Polisportiva Santa Maria: Realdini, Guariglia (11’st Giudice), Pellegrino, Di Luccia, Pisco (7’st Faino), Chiumiento, Monaco (26’st Gizzi), De Cono, Casile (11’st Verderame), Magno, Petrosino (22’st Piacente). A disp.: Dirienzo, Cammarano, Bonavoglia, Vitale. All.: Quintiero

Turris: Crimeni, Buglisi, Mucciolo, Giuliano, Rochira, Silvestri (18’st Prestigiacomo), D’Aprile (8’st Ahmed), Arroussi (30’st Savarese), Elouafi, Fiasco, Giuliano. A disp.: Farruggio, Pillitteri, Pecorelli, Fusco, Orefice, Valenti. All.: Balzano

Arbitro: Gianluca Andolfi di Ercolano (Giunta-Oliviero)

Reti: 22’st Fiasco (TR), 33’st Piacente (SM)

Note: Ammoniti: Buglisi (TR), Giuliano (TR), Chiumiento (SM). Angoli: 4-2. Recupero: 1’pt e 5’st

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE
COLLAB. MANUEL CHIARIELLO

Trionfo Santa Maria: 3 gol al Licata e prima vittoria del nuovo anno

Una partita dai due volti che vede il Santa Maria trionfare nel primo appuntamento del 2023 al “Carrano”, in occasione del match di recupero della 14° giornata contro il Licata. Si decide tutto nei secondi 45 minuti con il 3-1 finale che permette ai ragazzi di mister Di Gaetano di guadagnare tre punti pesanti in classica. Nel primo tempo l’andamento del match va molto a rilento, per vedere il primo tiro in porta bisogna aspettare il 25’ quando Mudasiru calcia debolmente tra le braccia di Grieco. Tra i giallorossi il più pimpante è Catalano che prima prova con un cross velenoso al centro dell’area senza che nessun compagno riesca ad arrivare all’appuntamento con il pallone e poi mettendosi in proprio, calciando al volo con il destro sul secondo palo ma trovando la deviazione decisiva in angolo di un difensore gialloblù. Per il resto, la sfida non decolla e resta molto bloccata con continue interruzioni di gioco. Dopo l’intervallo, la partita cambia registro. Il Santa Maria spinge sull’acceleratore e già al 4’ trova il gol che sblocca l’incontro con Catalano che, da calcio di punizione, infila il pallone sotto il sette in maniera magistrale. I giallorossi capiscono le difficoltà del Licata e danno il tutto per tutto, al 13’ Tandara timbra il cartellino per il 2-0: lungo lancio di Mancini a squarciare la difesa gialloblù e lo squalo, prima salta il suo diretto avversario, e poi conclude sul secondo palo, infilando Valenti. La partita sembra essere chiusa, ma gli ospiti non mollano e grazie ai subentrati trovano nuova linfa. Il primo pericolo arriva al 33’ con Asata che s’inserisce ottimamente sull’out di destra e calcia di prima intenzione sul primo palo, Grieco si allunga in angolo. Proprio dal corner, è Ouattara a impegnare il portiere giallorosso che gli dice no sulla prima battuta per poi capitolare sulla respinta e dare modo di accorciare le distanze agli uomini di Romano. La sfida diventa insidiosa, il Licata trova coraggio nel finale e sfiora il pareggio, al 36’, con un colpo di testa di Garau che trova, nuovamente, un Grieco versione Superman ad allontanare la minaccia. Nel momento di maggior difficoltà, il Santa Maria sfrutta un ottimo contropiede, Ielo, appena entrato, lascia partire un tiro cross a mezza altezza, vicino la bandierina del calcio d’angolo, che coglie impreparato Valenti. È 3-1 per il Santa Maria, ed è anche l’ultima emozione della partita dopo 5 minuti di recupero che trascorrono in scioltezza. Vittoria fondamentale per i cilentani dopo il buon punto guadagnato a Locri e contro un Licata che finisce ko per la sua seconda volta in campionato lontano dalle mura amiche.

Il Tabellino

Polisportiva Santa Maria (4-4-2): Grieco; Ferrante, Diop, Campanella, Ferrigno; Mancini (10’st Azindow), Ventura (7’st Modesti), Maio (47’st De Leonardis), Catalano; Tandara (35’st Ielo), Johnson. A disp.: Cannizzaro, Di Cristina, Morlando, Pane, Gaeta. All.: Di Gaetano

Licata (3-4-2-1): Valenti; Vitolo (19’st Cristiano), Calaiò, Orlando; Cusati (27’st Garau), Frisenna (40’st Ficarra), Mudasiru (10’st Ouattara), Pino; Minacori ( 27’st Asata), Rotulo; Saito. A disp.: Sienko, Pedalino, Manna, Puccio. All.: Romano

Arbitro: Andrea Giordani di Aprilia (Librale-Manni)

Reti: 4’st Catalano (SM), 13’st Tandara (SM), 34’st Asata (LC), 44’st Ielo (SM)

Note: Ammoniti.: Tandara (SM), Campanella (SM), Frisenna (LC), Ferrante (SM), Catalno (SM), Calaiò (LC), Frisenna (LC). Angoli.: 7-3. Recupero.: 1’pt e 5’st

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

Nuovo innesto in difesa : arriva Angelo Di Cristina

Continua il calciomercato in casa giallorossa, con l’arrivo di un nuovo tassello difensivo: Angelo Di Cristina. Il giovanissimo difensore, classe 2005, arriva dalla Cittanovese dove, in questa prima parte di stagione, ha collezionato 4 presenze da titolare.

Il giocatore, originario della Sicilia, vanta già una discreta presenza, visto che, già a 15 anni, ha firmato il suo primo contratto da calciatore professionista, venendo scelto dalla Reggina. Dotato di una grande versatilità, Di Cristina possiede anche una gran forza fisica. “Ringrazio tutti per la possibilità che mi è stata data e sono desideroso di dare il mio contributo alla causa. Essere in uno spogliatoio con altri ragazzi della Sicilia mi aiuterà ad ambientarmi il prima possibile”, ha dichiarato lo stesso difensore.

Con questa scelta, la Polisportiva Santa Maria, prosegue l’idea di dare sempre più spazio ai giovani, creando un progetto ambizioso e rivolto al futuro.

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

COLLAB. MANUEL CHIARIELLO

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this