RICOMINCIA L’ATTIVITA’ DI BASE, INFO UTILI PER GENITORI E TECNICI

La Polisportiva Santa Maria riprende lunedì 8 febbraio la scuola calcio con l’attività di base riservata ai nati dal 2008 al 2015. Gli allenamenti si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19 ì, così come previsto dal protocollo FIGC per le attività giovanili.

Vi forniamo una serie di informazioni utili da dover rispettare scrupolosamente:

Categorie, giorni e orari:

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2013/14/15

Inizio 15:30 

Fine 16:30

ingresso e uscita “lato segreteria”

 

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2011/12

Inizio 15:30

Fine 16:30

ingresso e uscita “lato biglietteria/bar”

 

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2009/10

Inizio 16:45 

Fine 17:45

ingresso e uscita “lato segreteria”

 

Lunedì e venerdì dal 8/02/21 per i nati 2008

Inizio 16:45 

Fine 17:45 

Ingresso e uscita “lato biglietteria/bar”

 

Info IMPORTANTI per i genitori:

I genitori, prima dell’inizio dell’allenamento, dovranno compilare un modulo di autocertificazione Covid in segreteria.I tecnici attenderanno ai rispettivi ingressi l’arrivo dei bambini che entreranno uno alla volta evitando assembramenti. Ai genitori si chiede di rispettare scrupolosamente gli orari prefissati di inizio e fine seduta di allenamento.

È consigliato, inoltre, non sostare sulle tribune (eccetto per i genitori dei 2013/14/15/16) e in prossimità degli spazi antistanti il terreno di gioco poiché, secondo le disposizioni, le attività si dovranno svolgere a porte chiuse (È consentito l’accesso alla segreteria). Si precisa, inoltre, che è vietato l’uso degli spogliatoi nonché delle docce.

 

Per gli addetti ai lavori:

I tecnici dovranno attenersi scrupolosamente a quelle che sono le indicazioni federali per quanto concerne l’organizzazione e la gestione delle attività; sono vietate le gare e i confronti che prevedono contatto fisico. Le sedute, di carattere individuale, avranno durata di 60 min poiché evitando “le file”, non ci saranno “tempi morti”.  Obbligatorio l’uso della mascherina, adottare una distanza di 2 metri tra istruttore/allievo e tra gli allievi stessi, è preferibile un pallone per ogni allievo.

 

Si raccomanda a tutti la massima professionalità e il rispetto delle regole. Grazie per la collaborazione

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

“Forza Castellabate”, il messaggio del presidente Tavassi alla comunità

In un momento delicato per Castellabate, a causa degli elevati casi di positivi al Covid-19, il presidente della Polisportiva Santa Maria 1932, Francesco Tavassi, non ha voluto far mancare il suo affetto a tutta la comunità:
“È un momento difficile per Castellabate a causa del numero elevato di casi da Covid-19. Sono convinto però che la nostra comunità, come ha sempre fatto in passato, saprà rialzarsi anche questa volta, più forte di prima. Il mio pensiero va in primis a tutte le persone positive al coronavirus, con l’augurio che possano sconfiggere quanto prima questo nemico subdolo e invisibile, ed ancora, a tutta la nostra comunità che, sicuramente, troverà la forza per superare anche questo momento difficile.
Forza Castellabate, uniti vinciamo anche questa “partita”!”
L’UFFICIO COMUNICAZIONE

U17, Polisportiva sconfitta dal Monteruscello

Sconfitta casalinga per la compagine U17 della Polisportiva Santa Maria che si è arresa ieri pomeriggio al “Carrano” al cospetto del Monteruscello. Al di là del risultato, 0 a 7, la squadra allenata da mister Mario Cerullo ha mostrato comunque dei segnali di crescita, che dovranno rappresentare la base di partenza per i prossimi impegni stagionali. Di fronte, del resto, i giallorossi del Cilento avevano la squadra vice-campione regionale della passata stagione sportiva. Nonostante ciò, soprattutto nel primo tempo, i padroni casa hanno avuto almeno quattro nitide occasioni per colpire il Monteruscello senza però riuscirci. Più cinici e concreti gli avversari che, invece, hanno capitalizzato al massimo le occasioni create, finendo così per vincere con un ampio scarto. Un altro dato postitivo però per la Polisportiva U17 è quello relativo all’impiego nella gara di sabato pomeriggio di tutti i ragazzi a disposizione di mister Cerullo.

 

Giallorossi fermati dall’Alfaterza, terzo pari consecutivo in campionato per i cilentani

Secondo incontro stagionale tra Polisportiva S.Maria e Alfaterna che si incrociano dopo l’esordio in Coppa Italia di fine agosto vinto dai giallorossi. Dopo un primo tempo di marca cilentana, i ragazzi di Pirozzi trovano il vantaggio con Capozzoli nella ripresa, prima di subire la beffa nel quarto d’ora finale. L’uno ad uno finale risulta essere il terzo pareggio di fila per i giallorossi. La cronaca del match. Il primo squillo della sfida vede una bella giocata di Capozzoli che mette un cross invitante, all’interno dell’area, per Margiotta: la punta di testa gira di mezzo metro alla destra di Benevento. Padroni di casa pericolosi ancora al 10’ con Margiotta, che dai sedici metri calcia potente e centrale. Il forcing della Polisportiva continua al 12’ quando, dopo un’azione manovrata nella trequarti ospite, D’Angolo spara verso la porta avversaria trovando pronto ancora Benevento. Al 17’ Margiotta recupera palla in zona pericolosa, il traversone del nove giallorosso non trova la deviazione vincente di D’Angolo che sfiora ancora il punto del vantaggio cilentano.

 

Il primo break ospite arriva al 33′ di gioco quando Granato, dalla distanza, prova a sorprendere Grieco, che segue la palla perdersi sul fondo. I padroni di casa tornano pericolosi al 42’ quando è Capozzoli a mettere grattacapi a Terlino e compagni. La ripresa vede la prima vera occasione al 14’ quando Pellegrino, da poco entrato per il giovane Della Torre, manca di cattiveria sotto porta non riuscendo a deviare la sfera verso la porta ospite. La Polisportiva passa al 16′ quando Capozzoli segna alla sua maniera, partendo largo sull’esterno prima di accentrarsi e scagliare la palla all’angolo dove Benevento non può arrivare. Il numero uno dell’Alfaterna tiene a galla i suoi dopo centoventi secondi quando chiude prima sullo scatenato Capozzoli e poi, in corner, sull’acrobazia di Margiotta. Il centravanti cilentano ci riprova al 20’ quando, su punizione dai 20 metri, trova una deviazione che rende la traiettoria insidiosa, che si perde però sul fondo. L’Alfaterna sfiora il pari al 31′ grazie a Rizzo che sfiora il pari, che si materializza al 33′ con Della Femina che su punizione, dai 25 metri, trova la traiettoria vincente sul palo di Grieco.

 

I ragazzi di Pirozzi provano a rimettere la freccia con Margiotta, al 36′, ma il sinistro potente della punta termina alto. Al 41′, sugli sviluppi di un corner battuto da Capozzoli, Itri da distanza ravvicinata di testa non centra il bersaglio grosso. Nei minuti finali la Polisportiva si riversa nella trequarti offensiva, alla ricerca dei tre punti, e al 45′ nessuno degli avanti, su un’azione prolungata, trova la conclusione verso lo specchio della porta. Nei cinque di recupero non succede più nulla, mercoledi nuovo impegno per la Polisportiva impegnata sul campo del Faiano.

IL TABELLINO


Pol.Santa Maria-Alfaterna 1-1
Pol.Santa Maria: Grieco, Gargaro, Landolfi, De Sio, Chiarello, Itri, Della Torre, ( 11′ s.t. Pellegrino), Simonetti, Margiotta, Capozzoli, D’Angolo ( 30 s.t. Morena). A disp: Papa, Paragano, Fariello, Rizzo, Bravaccini, Morena, Pellegrino, De Marco, Silo. All Pirozzi.

Alfaterna: Benevento, Granato, Petrosino, Trapanese ( 23′ s.t Di Sanza), Terlino, Petillo ( 27′ s.t. Manzo), Capaldo, Imperato (16’ st Della Femina), De Rosa ( 5′ s.t. Veneziano), Natino, Rizzo. A disp: Caso, Scannapieco, Napoletano, Della Femina, Pappalardo, Attanasio, Di Sanza, Veneziano, Manzo. All. Pepe.
Arbitro: Gianpasquale Tedesco (Battipaglia) Assistenti Avena, Zammarelli

Reti: Capozzoli 16′ s.t., Della Femina 33′ s.t.
Note: Giornata soleggiata, Ammoniti: Natino, Gargaro, Grieco, Simonetti, Manzo
Recupero 0′ p.t. 5′ s.t. Spettatori: 500 circa. Campo: sintetico

 

Polisportiva avanti in Coppa, si approda ai Quarti

La Polisportiva Santa Maria approda ai quarti di finale di Coppa Italia dopo aver battuto nel doppio confronto agli Ottavi il Castel San Giorgio. Nel prossimo turno, i cilentani di mister Pirozzi troveranno la Palmese. La cronaca. Dopo tre giri di lancette, azione prolungata dei giallorossi che sbattono contro il muro della difesa in maglia bianca. I padroni di casa, che approcciano bene al match, la sbloccano al 8’ quando Pellegrino serve un “bacio perugina” a De Marco che infila senza problemi l’estremo difensore ospite per il vantaggio cilentano. La squadra di Pirozzi legittima il vantaggio proponendosi nella metà campo avversaria, senza concedere praticamente nulla agli avversari. Al 24’ azione prolungata dei giallorossi con un traversone di Fariello che taglia tutta l’area di rigore senza trovare alcun calciatore in maglia giallorossa pronto a calciare e con il successivo affondo di Morena chiuso in corner. Al 32’ Cuomo protegge l’uscita del suo portiere sul lancio di De Sio indirizzato verso Pellegrino. Gli ospiti, ogniqualvolta provano ad avvicinarsi dalle parti di Papa, vengono braccato da Itri e compagni. Al 40’, quindi, primo vero acuto del Castel San Giorgio sull’out di sinistro con un tiro cross pericoloso, fermato però dalla bandierina alzata del secondo assistente di gara per fuorigioco. Nel recupero, poi, testa di Chiariello imprecisa sul corner battuto dalla sinistra da De Marco. Tre cambi subito, a inizio ripresa, per De Cesare, mentre mister Pirozzi ricomincia dagli undici del primo tempo. Ma il primo squillo del secondo tempo è sempre giallorosso: D’Angolo strozza troppo la sua conclusione al 3’ e si spegne così sul fondo. Al 6’ Itri svetta in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo, blocca Coppola. Al 16’ De Marco prova, alleggerendo la pressione del Castel San Giorgio, un coast to coast senza però far male. Fa buona guardia, centoventi secondi dopo, Fariello sull’inserimento degli avanti in maglia bianca. Al 23’ la Polisportiva potrebbe mettere in ghiaccio il risultato: il pressing offensivo dei giallorossi produce il recupero della sfera e un assist per D’Angolo che non riesce però a superare Coppola. Timido tentativo direttamente da corner, al 28’, da parte di Somma per la compagine ospite.  Alla mezz’ora esatta, D’Angolo pennella per la testa del neo entrato Margiotta che costringe Coppola, complice la traversa, a rifugiarsi in angolo. Sugli sviluppi del corner bolide di D’Angolo che esce di un soffio. Al 39’, gli ospiti cercano di impensierire la Polisportiva su un calcio di punizione, ma gli attaccanti di mister De De Cesare finiscono in offside. Al 42’, conclusione di Napolitano bloccata senza problemi da Papa. Esordio ufficiale al 44’ per un altro calciatore della cantera giallorossa, si tratta del classe 2002 Oreste Magno. In panchina, invece, anche un altro giovane del vivaio giallorosso, ovvero il 2002 Claudio Funicello. Al triplice fischio può festeggiare il passaggio del turno la formazione giallorossa .

 

Polisportiva Santa Maria 1-0 Castel San Giorgio

Polisportiva Santa Maria: Papa, Chiariello, Rizzo, De Sio (48’ st Gargaro), Fariello, Itri, Morena (32’ st Della Torre), Simonetti, Pellegrino(27’ st Margiotta), D’Angolo (34’ st Silo), De Marco (44’ st Magno). A disp.: Giletta, Paragano, Gargaro, Bravaccini, Della Torre, Funicello, Margiotta, Magno, Silo. All. Pirozzi.

Castel San Giorgio: Coppola, Mandile, D’Aniello (1’ st Scala), Martinello (1’ st Botta), Giura, Cuomo, Napolitano, Ferrara (22’ st Somma), Malafronte (1’ st Barbarisi), Siano, Terrone (8’ st Liguori). A disp.: Faggiano, Esposito, Scala, Catalano, Di Bernardo, Botta, Somma, Liguori, Barbarisi. All.: De Cesare. 

Arbitro: Vincenzo Oliva di Nocera Inferiore (Amarante-Nicodemo) 

Reti: 8’ pt De Marco (P). 

Note: spettatori circa 250, campo di gioco in sintetico. Ammoniti: Chiariello (P), Giura (C), De Sio (P).

Attività di Base, Rosario Baldi: “Prima l’uomo e poi il calciatore. I bambini devono divertirsi.”

Non solo Prima Squadra e Juniores. La Polisportiva Santa Maria è vigile anche e soprattutto sull’Attività di Base, tra cui quella dei Primi Calci 2012. Rosario Baldi, educatore della categoria e membro della società da quattro anni, ha evidenziato gli aspetti di questo importante e delicato mestiere per i suoi piccoli allievi. “Personalmente non lo reputo un lavoro – ha dichiarato Baldi -. Quando ci si prende cura dei bambini bisogna creare le basi per il loro futuro, di sport e di vita. A tutto ciò aggiungo tanta passione e competenza. Ringrazio società e genitori per la stima che hanno riposto nei miei confronti per un compito così delicato ed importante”. 

 

In questa fascia d’età contano altri aspetti che vanno oltre il semplice concetto tecnico-tattico.”La metodologia è sempre in aggiornamento ed in evoluzione. Il mio metodo è basato sul divertimento. – aggiunge Baldi -Apprendere divertendosi è più semplice e motivante, e gli insegnamenti rimarranno per sempre. Nello specifico, per la fascia d’età con cui mi rapporto, gli schemi motori di base e le capacità coordinative generali e speciali sono le fondamenta della motricità e quindi del gesto tecnico finale”.

Baldi, infine, ha concluso rivolgendosi a tutti quei bambini che appena nati vogliono rincorrere il sogno di diventare calciatori: “Giocare è il diritto di ogni bambino. Per cui, a tutti va data la possibilità di giocare, divertirsi e sognare di diventare un calciatore professionista. Il consiglio è quello di divertirsi e sognare, poi il tempo farà crescere i bambini spensierati e quindi la consapevolezza che il calcio è solo un gioco. Farà rimanere la gioia provata insieme ai compagni che la porteranno con sé per sempre, senza il trauma del sogno infranto”. 

Pari a Sant’Agnello, D’Alesio risponde a Capozzoli

Non basta il lampo di Capozzoli alla Polisportiva S.Maria, che impatta per 1-1, come nella passata stagione, sul campo del Sant’Agnello.

 

Primo pari stagionale per la truppa giallorossa, che dopo quattro vittorie consecutive in campionato, intervallate da tre successi in coppa, esce dal terreno di gioco senza l’intera posta in palio. Bastano otto minuti alla Polisportiva per passare in vantaggio: Margiotta spizza di testa favorendo l’inserimento di Capozzoli, che brucia in velocità la retroguardia di casa, prima di scaricare verso la porta di Russo.

 

Dopo la marcatura cilentana, le due squadre si studiano, regalando poche emozioni sino al 25′ quando Cherillo, dal versante sinistro, rientra verso il centro del campo prima di calciare in porta dove trova i guantoni di Russo. Al 27′ prima fiammata del Sant’Agnello pericoloso con Ferrentino, che impegna Grieco bravo nella circostanza nella chiusura in angolo. Altra occasione giallorossa al 29′: Margiotta mette potenza nella sua conclusione scagliata dai venti metri a giro, Russo alza sopra la traversa la battuta del centravanti.

 

Prima di rientrare negli spogliatoi, a quattro dalla fine della prima frazione, Capozzoli cerca di soprendere, senza riuscirci, Russo dalla lunga distanza, la sfera si perde abbondantemente sul fondo.

La ripresa vede al 4’ Ferrentino, su uno spiovente proveniente dal settore destro, staccare di testa tra le braccia di Grieco, sicuro nella presa bassa che inchioda il parziale sul vantaggio giallorosso. Il Sant’Agnello, al 13’, perviene al pareggio con D’Alesio lesto, sugli sviluppi di un calcio piazzato, a svettare al ridosso dell’area piccola beffando la retroguardia cilentana. Al 20’ si rivede la Polisportiva con  Margiotta che cerca la via della rete con una battuta, rimpallata dalla distanza, mentre dopo centoventi secondi Russo è tempestivo, su un traversone ospite, nella sua smanacciata che evita guai peggiori. Il numero uno del Sant’Agnello è prodigioso al 28′ quando si distende alla sua sinistra alzando, sopra la traversa, la botta di Margiotta, ancora vicino alla personale marcatura. Gli ospiti chiudono in avanti, nel tentativo di ribaltare il risultato, con quattro punte di ruolo, arginate però dalla retroguardia del Sant’Agnello. Termina così con un pari, la Polisportiva tornerà in campo nel prossimo turno al “Carrano” contro il sorprendente Buccino Volcei.

SANT’AGNELLO-POLISPORTIVA SANTA MARIA 1-1

Sant’Agnello: Russo, Alfano (Guadagno 44 ‘s.t.), Termeniello, Veniero, D’Alesio, Di Donna (Tizzano 38′ p.t.), Liguori, Straniese, Di Maio, (Fiorentino 41′ p.t), Ferrentino (Esposito 41′ s.t.), Procida (Ferraro 45’ s.t.) A disp: Todisco, Sposato, Tizzano, Esposito, Guadagno, Guida, Ferraro, Fiorentino, Liberti. All. Serrapica

Polisportiva S.Maria: Grieco, Gargaro, Fariello, Itri, Bravaccini (Landolfi 10′ s.t.), De Sio (Pellegrino 24′ s.t.), Simonetti, Coulibaly, Capozzoli (D’Angolo 10′ s.t.), Margiotta, Cherillo (De Marco 31′ s.t.). A disp: Papa, Paragano, Landolfi, Rizzo, De Marco, Della Torre, Pellegrino, D’Angolo, Silo. All. Guariglia (Pirozzi squalificato)

Arbitro: Palma di Napoli  Assistenti:  Santoriello-Poto.

Reti:  8′ p.t. Capozzoli, 13′ s.t. D’Alesio

Ammoniti:  Procida, D’Alesio, Gargaro, Tizzano. Recupero  1′ p.t.-4′ s.t.

Spettatori: gara a porte chiuse Campo: sintetico

 

 

Juniores, test amichevole contro il San Marco di Agropoli

Test amichevole ieri sera per la Juniores di mister Solimeno che, al “Carrano”, ha affrontato il San Marco di Agropoli, formazione ai nastri di partenza del campionato di Seconda Categoria. Buone indicazioni sono arrivate per l’undici giallorosso in vista dell’esordio in campionato, previsto nel weekend in trasferta contro la Rocchese. La squadra giallorossa ha sempre tenuto il pallino del gioco, confermando il credo calcistico del suo allenatore, Ivan Solimeno. Per la cronaca, la squadra giallorossa è passata in vantaggio con Salurso, che ha centrato nel corso del match anche una traversa. Buone indicazioni sono arrivate però da tutti i reparti per Solimeno. Del resto, la stessa società non ha mai nascosto l’importanza della Juniores e dell’intero Settore Giovanile. Lo dimostra anche la presenza in pianta stabile con la prima squadra di numerosi elementi della cantera giallorossa.

 

Poker Polisportiva, vittoria contro l’Eclanese

Quattro su quattro per la Polisportiva S.Maria che supera l’Eclanese, rimanendo così in vetta alla classifica a punteggio pieno del girone B d’Eccellenza. Nel 3 a 1 finale, maturato allo stadio Carrano, contro gli irpini del tecnico Facchino, tutte le marcature, dopo la prima frazione a senso unico a tinte giallorosse, arrivano nei secondi quarantacinque minuti. Il match ha visto, per decisione della società giallorossa, l’intero incasso devoluto in favore di Chicco, il bimbo di Stella Cilento colpito da una grave patologia. Primo squillo del match all’8 in favore della Polisportiva, resasi pericolosa con Margiotta, che gira alto di testa un traversone di De Sio proveniente dal versante destro del campo. Dopo quattro minuti giallorossi vicino al vantaggio: Simonetti recupera palla sulla trequarti campo avversaria e scaglia un tiro velenoso in porta. Dal calcio d’angolo seguente Fariello svetta più alto di tutti costringendo all’intervento ancora l’estremo difensore ospite. I cilentani, dopo meno di sessanta secondi, si rendono pericolosi con De Sio, che con un tiro-cross impensierisce ancora Asta. La pressione dei padroni di casa continua al 20’: Fariello apre sulla destra per Gargaro che pennella uno spiovente al centro dell’area piccola dove Margiotta manca per pochi centimetri l’appuntamento con la rete. Al 22’ è, invece, Cherillo a provare a portare in vantaggio i suoi, ma nemmeno la conclusione dell’esterno offensivo di Pirozzi risulta precisa. L’assedio continua al 24’: Capozzoli rientra dalla destra verso il centro del campo prima di scagliare il suo mancino che fa la barba al palo.

 

Per gli ospiti Di Blasio, alla mezzora, ci prova direttamente da corner spedendo il piazzato direttamente sull’esterno della rete. Azione arrembante al 36’: i giallorossi provano a scardinare la retroguardia irpina arrivando alla conclusione con Cherillo, che alza di meno di mezzo metro sopra la trasversale difesa da Asta. A quattro minuti dalla fine del primo tempo sempre Gargaro, dalla destra, scodella una palla in area sulla quale Margiotta non trova la giusta deviazione. Il centravanti giallorosso sfiora il vantaggio prima di rientrare negli spogliatoi: il numero nove dà potenza alla sua battuta a rete che diventa un assist per Capozzoli che in tuffo manca di un nulla la deviazione vincente. La ripresa si apre con lo stesso scenario del primo tempo, con una Polisportiva riversata in pianta stabile nella metà campo avversaria: al 6’ Margiotta, due volte, e Fariello impegnano, nel giro di pochissimo, il numero uno di mister Facchino, strepitoso in particolare nella prima delle tre parate che inchiodano il parziale sullo 0 a 0. Al 14’ Cherillo su calcio piazzato impegna Asta, decisamente il migliore in campo, pronto nella chiusura alla sua sinistra.

 

Il parziale cambia al 16’ quando Margiotta realizza, spiazzando Asta, dagli undici metri la massima punizione concessa dal direttore di gara D’Andria di Nocera Inferiore per l’intervento scorretto all’interno dei sedici metri di Mazzariello. Per i cilentani arriva da lì a poco il meritato raddoppio che mette in ghiaccio il match: Capozzoli e Margiotta, al limite, aprono il varco per l’inserimento di Cherillo, che anticipa, al 24’, l’uscita di Asta incrociando sul palo più lontano. L’Eclanese in pratica alza bandiera bianca al 29’: Pellegrino, entrato nel corso del secondo tempo al posto di De Sio, serve Coulibaly, che di piatto buca così per la terza volta Asta. I padroni di casa abbassano la pressione incassando, alla prima vera occasione irpina, la rete del 3 a 1 siglata da Cataruozzolo, che a 10’ dal termine dribbla Papa prima di depositare in porta. Azione da applausi a due dal termine: Pellegrino arriva sul fondo mettendo un fendente sul secondo palo dove Margiotta esegue una sforbiciata che manda in estasi il Carrano, ma Grasso salva i suoi. negando a Margiotta una rete da antologia. Nei cinque di recupero non succede più nulla, la Polisportiva vince e convince mantenendo la leadership solitaria del girone.

IL TABELLINO

Polisportiva S.Maria 3-1 Eclanese
Pol.S.Maria: Papa, Gargaro (Rizzo 28′ s.t.), Bravaccini, Coulibaly, Fariello, Itri, De Sio (Pellegrino 11′ s.t.), Simonetti, Margiotta (Silo 48 s.t.), Capozzoli (D’Angolo 31′ s.t.), Cherillo (Della Torre 28′ s.t.) . A disp: Merola, Paragano, Chiarello, Morena, Rizzo, Della Torre, Pellegrino, D’Angolo, Silo. All. Cavaliere (Pirozzi squalificato)

Eclanese: Asta, Iannella, Grasso, Saginario ( Cavotta 36′ s.t.), Capone, Esposito (Annese 30′ s.t.), Attanasio (De Ioanna 33′ s.t.), Mazzariello, Cataruozzolo, Tammaro (Della Valle 20 s.t), Di Blasio G. A disp: Perriello, Della Valle, Annese, Cavotta, De Ioanna, Napolitano, Esposito M., Di Blasio F., DI Fronzo. All. Facchino.

Arbitro: D’Andria di Nocera Inferiore Assistenti: Pone-Angelillo

Reti: Margiotta 16′ s.t., Cherillo 24′ s.t. , Coulibaly 29′ s.t., Cataruozzolo 35. s.t.

Ammoniti: Attanasio, Coulibaly, Cherillo, Itri, Mazzariello, Esposito A. Recupero: 1′ p.t.-5’s.t. Spettatori: 450 circa

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this